domenica 19 novembre 2017

Raffaele Poletti e Rachele Fabbro chiudono in bellezza il Corrilunigiana 2017

La “Corsa delle Castagne” disputatasi domenica 19 novembre a Fivizzano in condizioni climatiche prettamente autunnali ha chiuso la lunghissima stagione agonistica del Corrilunigiana 2017, iniziata a marzo in quel di Aulla e dipanatasi attraverso oltre trenta appuntamenti podistici che hanno visto la partecipazione di diverse migliaia di atleti. Raffaele Poletti e Rachele Fabbro si sono aggiudicati l’ultima tappa del circuito, conducendo in entrambi i casi una gara da primattori indiscussi: l’alfiere dell’Atletica Lunezia ha distanziato di due minuti i suoi principali rivali, ossia Gabriele Benedetti (Asd Pro Avis Castelnuovo Magra) ed il marocchino Khalid Gaout (Asd Golfo dei Poeti), reduce dal bel successo ottenuto al Trofeo Città di Montale appena sette giorni fa, mentre la portacolori del Gs Lammari ha inflitto distacchi chilometrici alle sue avversarie giunte sul podio, ovvero Susanna Neri, tesserata per l’Asd Nuova Atletica Lastra e l’ottima Jessica Perna, che ha regolato nelle battute conclusive la compagna di squadra Sabrina Marangon, appartenente all’Asd Orecchiella Garfagnana. Il prossimo appuntamento del circuito è fissato per il tardo pomeriggio di sabato 2 dicembre, quando gli organizzatori presenteranno il calendario del Corrilunigiana per l’anno prossimo, nella consueta cornice della sala consiliare del Comune di Aulla, ove si terranno anche le premiazioni dei vincitori delle varie categorie della kermesse appena conclusasi. Una menzione d’onore, peraltro, va già tributata agli atleti che hanno partecipato a tutti gli eventi inseriti nel calendario 2017, tra i quali spiccano tre giovanissimi appartenenti alle categorie giovanili e ben quattro rappresentanti del podismo femminile: Daniel Calderaro, Greta Crispi ed Alessio Nicodemi sono le nuove leve dotate di una forza di volontà e di un’abnegazione degna di nota, Daniela Alderici, Rosanna Ambrosini e Chiara Santini hanno coniugato alla perfezione tutti i propri impegni rafforzando la propria amicizia, mentre Fabrizio Barbieri, Claudio Cevasco, Rinaldo Cherubini e Luciano Torri sono gli “uomini di ferro” dell’atletica nostrana, sempre presenti quando c’è da correre e divertirsi in compagnia.

lunedì 13 novembre 2017

Diversamente giovane

Lo sport narra storie commoventi e talvolta incredibili, nelle quali gli atleti affrontano ostacoli solo apparentemente insormontabili e riescono ad abbattere barriere e confini impensabili. Ieri, sotto lo striscione di partenza della prima edizione della mezza maratona della città di Livorno, si è presentato un runner tesserato per l’Unione Nazionale Veterani Sportivi, Colonnello dei Paracadutisti in pensione, con all’attivo oltre centoventi maratone e trecento mezze maratone. Il suo nome è Angelo Squadrone: stampiamocelo bene in testa, perché è uno sportivo un po’ particolare. Angelo sapeva perfettamente, al momento dello start, che sarebbe arrivato ultimo tra gli oltre ottocento partecipanti alla gara. Anzi, probabilmente aveva messo in conto che non avrebbe trovato nessuno per la strada, né ai banchi dei rifornimenti, nè nella zona delle premiazioni: l’unica persona su cui Angelo avrebbe potuto fare affidamento sarebbe stato l’agente della Polizia Municipale che, sulla sua moto, aveva l’incarico di chiudere la corsa. E che, probabilmente, non lo avrebbe odiato più di tanto, anche se l’ingrato compito che gli era stato affidato si sarebbe concretizzato nello stare seduto su un sellino per oltre tre ore. D’altronde, come si fa a serbare rancore ad un ottantottenne? Sì, avete capito bene: Angelo è un arzillo signore classe ‘29, che si è messo in testa di correre per ventuno chilometri. Ed ha portato a termine la sua impresa, scortato da Riccardo, il vigile urbano che gli ha tenuto compagnia, gli ha procurato una bottiglietta d’acqua, lo ha incitato nella più classica delle maniere con cui si incoraggia un podista (ossia mentendo sulla distanza che lo separa dal traguardo), si è commosso quando il suo nuovo amico è entrato nel Campo scuola per correre gli ultimi trecento metri della sua fatica sulla pista d’atletica e poi ha narrato la loro insolita mattinata a tutti noi (trovate il resoconto su http://www.quilivorno.it/news/sport/angelo-88-anni-eroe-della-half-marathon/). Storie di sport, un po’ pazze, che si devono raccontare. Un insegnamento e una lezione di vita.

sabato 11 novembre 2017

Save the date: Liguria Marathon

L’ufficializzazione era nell’aria, ma la ratifica è arrivata in questi giorni: il 22 aprile 2018 la nostra Regione tornerà ad ospitare una competizione sulla distanza regina di quarantadue chilometri. La prima edzione della “Liguria Marathon - La Maratona del Mare” verrà ospitata dalla Riviera di Ponente, con partenza dalla Marina di Loano e svolgimento lungo l’Aurelia, sul litorale insistente tra i Comuni di Finale Ligure e Spotorno ed arrivo nella città di Savona, dove gli atleti percorreranno un circuito lungo quasi settemila metri per giungere al traguardo. Come è naturale che sia, nel mondo della comunicazione moderna, la buona notizia è stata accompagnata dall’apertura di una pagina Facebook e di un sito internet (www.liguriamarathon.com) dedicati all’evento, le cui iscrizioni sono già aperte sul portale www.enternow.it ove è prevista una tariffa agevolata per gli atleti che confermeranno la propria partecipazione entro il 15 dicembre. L’organizzazione sarà a cura dell’Asd RunRivieraRun, coadiuvata dall’Onlus Chicchi di Riso e dai volontari dei nove Comuni coinvolti dall’evento (oltre ai citati Loano, Spotorno, Finale Ligure e Savona, la gara attraverserà Pietra Ligure, Bergeggi, Borgio Verezzi, Noli e Vado Ligure): il progetto è ambizioso e vede il coinvolgimento di svariati enti, anche nell’ottica dello sviluppo della promozione turistica e della realizzazione di un ritorno economico sul territorio scaturente da una manifestazione di questo genere, che - come è noto - richiama in zona gli atleti, ma anche una notevole quantità di accompagnatori, amici e semplici appassionati di sport. E si spera che, in tal senso, la “Liguria Marathon” sia un successo, anche per far sì che la Riviera di Levante non voglia essere da meno e si metta in moto per allestire altre gare, per far conoscere il favoloso scenario nel quale viviamo e che già è apprezzato nel mondo intero.

sabato 4 novembre 2017

Allerta meteo

Vi inoltro una comunicazione dell’ultimo minuto che ci giunge dai vertici del Comitato Marce della Spezia e Lunigiana e che riguarda la ventunesima edizione della “Marcia tra i Quartieri nel Verde”, inizialmente calendarizzata per domani con ritrovo alle ore 8:15 presso il Parco della Maggiolina. Purtroppo le avverse condizioni meteorologiche previste per le prossime ore - che hanno costretto le Autorità preposte a proclamare lo stato di allerta gialla a partire dalle ore 18 di oggi - hanno indotto gli organizzatori a rinviare l’evento a domenica 12 novembre, con la stessa programmazione oraria e i medesimi percorsi da sette e tredici chilometri che caratterizzano tale manifestazione. Ne approfitto per ricordare che il calendario del Comitato sta volgendo al termine, poiché rimane da disputare, dopo la marcia in oggetto, la sola “Marcia delle Castagne” di Fivizzano che domenica 19 chiuderà anche il Corrilunigiana: comunque, per tutti i runners che non possono o non vogliono muoversi dalla nostra provincia, comincio già a ricordare l’unico, imperdibile appuntamento previsto per il mese di dicembre, ovvero la “Run For Children” che verrà allestita dagli amici di Speziamarathon/Dlf, di cui parleremo nelle prossime settimane.

domenica 29 ottobre 2017

Gaout e Pellegrini si impongono nella prima edizione della “Corri Sarzana”

Khalid Gaout (Asd Golfo dei Poeti) e Isabella Pellegrini (Asd Atletica La Galla Pontedera) si sono imposti nella prima edizione della “Corri Sarzana”, competizione podistica valevole quale penultima prova del circuito del Corrilunigiana 2016, svoltasi domenica scorsa sulla distanza di dieci chilometri. Gli organizzatori dell’Asd Atletica Sarzana hanno predisposto un percorso realmente affascinante, con inizio ed arrivo della gara sulla pista dello stadio “Miro Luperi” ed un tracciato che attraversava la cittadina sarzanese per poi inerpicarsi sulle colline sovrastanti l’abitato di Nave e successivamente ridiscendere verso il punto di partenza. Il clima gradevole e le condizioni meteorologiche clementi hanno fatto il resto, ed il risultato è stato una presenza numerosa da parte degli atleti che hanno potuto godere anche del supporto di un folto ed educato pubblico, che ha ben sopportato i piccoli disagi creati alla viabilità a causa dell’evento podistico. In campo maschile, Gaout si è involato fin dalle prime battute di gara ed ha chiuso la sua fatica in trentatrè minuti e quarantatrè secondi, tenendo a debita distanza i suoi principali avversari, ovvero Andrea Lazzarotti (Asd Pro Avis Castelnuovo Magra) e Alberto Gattinoni (Atletica Palzola), che si sono piazzati immediatamente alle spalle del vincitore, distaccati dalla “Freccia di Agadir” rispettivamente di trentasette e cinquantotto secondi. La gara femminile ha avuto uno svolgimento pressoché analogo a quello della competizione degli uomini, con Isabella Pellegrini che ha fatto il vuoto alle sue spalle, frutto di una condizione atletica veramente invidiabile e di un ottimo feeling con le asperità del tracciato, che la runner toscana ha affrontato con considerevole disinvoltura: alle sue spalle, la lotta sul secondo posto ha visto Veronica Verrengia, affiliata con l’Asd Strafossone, prevalere sulla portacolori dell’Asd Atletica Alta Toscana, Laura Lapi. Concludendo la cronaca della mattinata, una piccola ma significativa menzione va fatta per le gare di contorno che si sono svolte integralmente sulla pista di atletica, con i runners appartenenti alle categorie juniores impegnati sotto gli sguardi attenti di genitori, allenatori e semplici tifosi che hanno potuto applaudirli ed incitarli per l’intera durata della gara. Dopo aver visto quattro gare nelle ultime quattro domeniche, il circuito del Corrilunigiana osserverà ora una sosta di tre settimane, durante le quali gli atleti potranno ritemprarsi in vista dell’ultima competizione inserita nel calendario 2017, ovvero la “Corsa delle Castagne”, in programma il prossimo 19 novembre a Fivizzano.

giovedì 26 ottobre 2017

Moreno Musetti trionfa nel Campionato Nazionale delle Polizie Municipali

Grande soddisfazione per Moreno Musetti, vicecomandante della Polizia Municipale del Comune di Luni, che domenica scorsa si è laureato Campione d’Italia, nella sua categoria d’età, giungendo al secondo posto assoluto nella rassegna nazionale professionale svoltasi a Camerino, in provincia di Macerata. La gara, svoltasi sulla distanza di undici chilometri e disputatasi in condizioni meteorologiche proibitive, con pioggia battente e vento contrario al senso di marcia degli atleti, ha visto al via oltre quattrocento partecipanti appartenenti a venti Comandi di Polizia Locale provenienti da tutto il territorio italiano, che si sono cimentati sotto gli occhi degli stessi selezionatori dello staff della squadra nazionale che già avevano prescelto Musetti per partecipare al Campionato Europeo di Maratona che si era tenuto in Austria nel 2016: ciò rende ancor più prestigioso il successo conseguito dal vigile urbano lunense che, al suo ritorno a casa, ha ricevuto le giuste congratulazioni dall’intera cittadinanza capeggiata dal Sindaco Alessandro Silvestri. Nell’occasione, Moreno ha voluto ringraziare personalmente tutte le persone che lo hanno supportato in questa impresa e che ne curano la preparazione perché - se è vero che il successo è personale - la squadra che sta dietro le quinte di un buon runner è formata da un allenatore personale esperto come Alberto Biselli, da un valido fisioterapista, che risponde al nome di Alessandro Andreani e da una nutrizionista, figura sempre più importante nel nostro sport che, in tal caso, si chiama Annalisa Bertella. Il festeggiamento del successo conseguito è stato comunque all’insegna dell’essenzialità: la professionalità di Musetti lo ha subito portato a tornare al lavoro, sia con il blocchetto delle contravvenzioni, ma anche dal punto di vista sportivo, perché c’è da difendere il primo posto nella categoria del Corrilunigiana e, pertanto, si gareggia nuovamente domenica prossima in quel di Sarzana!