venerdì 9 dicembre 2016

Cinquemila volte grazie

La terza edizione di "Run for Children", manifestazione podistica allestita da Spezia Marathon/Dlf, chiude col botto: grazie all'apporto di circa ottocento partecipanti, gli organizzatori hanno accumulato una cifra superiore ai cinquemila euro, che è stata interamente devoluta alla Onlus "Amici della Pediatria". Per quanto riguarda il 2016, l'obiettivo è stato raggiunto, per la soddisfazione di tutti coloro che si impegnano in prima linea nell'aiuto ai bambini ricoverati nell'Ospedale Civile Sant'Andrea, ma già si pensa ovviamente agli anni futuri, nei quali si spera di poter ottenere un ulteriore salto di qualità raddoppiando la distanza di gara. Il successo di partecipazione da parte della nostra città sembrerebbe infatti la chiave di volta per ottenere le necessarie autorizzazioni al fine di poter disputare una competizione su un tracciato lungo dieci chilometri, in maniera da attirare anche i runners provenienti da fuori provincia che difficilmente si spostano per competere su percorsi più corti. Ciononostante, il livello competitivo della "Run for Children" disputatasi domenica scorsa è stato più che soddisfacente, con il successo in campo maschile di Vito Loconte, portacolori dell'Atletica Sprint Barletta, che ha concluso i cinque chilometri della gara che si snodava tra la passeggiata Morin ed il Porto Mirabello in sedici minuti e trenta secondi, precedendo Samuele Angelini, atleta tesserato per il Gs Fiamme Oro che regolava allo sprint Enrico Ferlazzo, giovane promessa affiliato con lo Spezia Triathlon. Per quanto riguarda le donne, Irene Luisi (Pro Avis Castelnuovo Magra) ha dominato la competizione completando la sua fatica in poco più di diciannove minuti, con il podio completato da Maria Mori e dalla giovanissima Soukaina Mahboub che indossa la maglia dell'Atletica Lunezia. Concludo la cronaca dell'evento menzionando Lang, Briciola e Casper, ovvero i tre amici "a quattro zampe" che hanno primeggiato tra gli oltre cinquanta partecipanti alla "Dog for Children", manifestazione collaterale alla gara podistica grazie alla quale anche i cagnolini si sono potuti cimentare in una salutare sgambata senza intralciare o farsi travolgere dagli atleti agonisti.

venerdì 2 dicembre 2016

Domenica 4 dicembre: Run for Children per tutti

Gli amici di Speziamarathon/Dlf sono già operativi da parecchio tempo, con l’obiettivo di donare il ricavato della manifestazione in favore dell’Onlus Amici della Pediatria, che fa riferimento al nosocomio spezzino: domenica prossima, con partenza dalle ore 10 dalla Passeggiata Morin, all’altezza dell’inserzione con Largo Fiorillo ed il Terminal Crociere, la città ospiterà la terza edizione di “Run for Children”, competizione alla portata di chiunque abbia voglia di far girare le gambe per soli cinque chilometri sul nostro splendido lungomare. Tutto lascia presagire un altro successo di partecipazione per l’idea scaturita dalla fervida mente di Massimiliano Ercolini e dei suoi compagni di squadra e – incrociando le dita – anche le previsioni meteorologiche che, notoriamente, sono le peggiori nemiche degli organizzatori in questa fase della stagione podistica, sembrerebbero garantire una mattinata assolutamente gradevole per correre. E, a questi punti, è mio dovere chiamarvi a raccolta, per garantire il record assoluto di donazioni per questa lodevole iniziativa: fermo restando che qualsiasi informazione utile è disponibile sul sito internet www.speziamarathon.it, dove sono già aperte le preiscrizioni gratuite che possono essere formalizzate anche, come di consueto, sul portale Mysdam (www.mysdam.net), vi segnalo alcuni stralci del comunicato stampa redatto dal sempre efficiente Massimo Guerra. Per prima cosa, vi sottolineo che la quota di partecipazione all’evento è assolutamente libera, ma vi consente di usufruire di un lauto pacco gara, ragion per cui mi sento in dovere di consigliarvi di versare almeno cinque euro che andranno integralmente devolute in beneficenza all’ente sopra citato che opera sul nostro territorio. Un’altra importante comunicazione di servizio concerne i parcheggi caratterizzati dalle strisce blu – ovvero la stragrande maggioranza dei posti auto disponibili in zona – che saranno gratuiti: oltre a ciò, Speziamarathon/Dlf è riuscita a stipulare un accordo con Europa Park che garantisce ulteriori cinquanta opportunità per sistemare la propria autovettura a pochi passi dalla zona di partenza, a disposizione dei runners provenienti da fuori provincia. Infine, menziono due iniziative collaterali alla competizione vera e propria: la prima edizione della “Dog for Children”, passeggiata a sei zampe sulla distanza di un chilometro, allestita grazie alla collaborazione con la Pubblica Assistenza, l’Ordine dei Medici Veterinari ed il dottor Nicola Ghio e, per concludere, l’asta riguardante le vostre vecchie maglie celebrative di gare cui avete partecipato, che potrete donare al miglior offerente con l’intento di incrementare ulteriormente la cifra da devolvere ai bambini dell’Ospedale Sant’Andrea. Non credo che sia necessario aggiungere altro, se non l’invito a partecipare numerosi per trascorrere una piacevole domenica di sport e solidarietà.

lunedì 28 novembre 2016

Una cattedrale nel deserto

Domenica scorsa, dopo aver inanellato i miei consueti giri seminotturni al Parco della Maggiolina, ormai invaso dalle foglie autunnali che nessuno rimuove più, ho provato a spostarmi verso il Campo Sportivo Montagna, definitivamente affittato dalla Marina Militare al Comune della Spezia, nell’intento di realizzarne una struttura sportiva polivalente, prevalentemente dedicata all’atletica leggera. Era una semplice curiosità, anche perché volevo vedere quale fosse lo stato dei lavori di ristrutturazione dell’impianto e, generalmente, se si potesse effettuare una seduta di allenamento efficace, nonostante l’impraticabilità di una porzione consistente dell’area. Mi sono recato davanti all’ingresso principale di Viale Fieschi alle otto in punto e, nonostante fosse orario d’apertura, i cancelli erano chiusi. Come se non bastasse, un cartello avvisava che, nella giornata precedente, il Campo Sportivo aveva “pagato dazio” al calcio, limitando la sua operatività alla sola mattinata, a causa dello svolgimento della partita casalinga dello Spezia nel limitrofo Stadio Picco: se questa è la consuetudine, ne deduco che, per una ventina di settimane all’anno, il Montagna rimane precluso al pubblico nei soli pomeriggi del sabato e della domenica, quando forse gli spezzini che lavorano nei giorni feriali potrebbero usufruirne. Dopo questa breve riflessione, ho girato verso via dei Pioppi e ho imboccato l’entrata secondaria, ove un mio coetaneo mi ha lanciato un’occhiata distratta prima di salire su uno scooter ed uscire, verosimilmente per andare ad aprire la cancellata di Viale Fieschi. Ero ufficialmente da solo, e ne ho approfittato per farmi una lunga ispezione. Tre enormi avvisi mi hanno immediatamente informato sul cronoprogramma della ristrutturazione, che avrebbe dovuto svolgersi in pochi mesi e dovrebbe già essere conclusa per quanto riguarda gli spogliatoi e le gradinate, mentre l’ultimazione della pista d’atletica regolamentare è calendarizzata per fine anno: parrebbe incredibile un ritardo in un progetto con tempi così serrati, ma purtroppo è tutto in alto mare e, considerando la stagionalità, difficilmente se ne parlerà prima della metà del 2017. Una serie di frecce indicavano un percorso campestre esterno al cantiere, che dovrebbe snodarsi sulla distanza di un chilometro: ho provato ad inoltrarmi per un tratto, ma il terreno appariva ai limiti della praticabilità e, a quel punto, ho preferito tornare sui miei passi incontrando un paio di camminatori che, probabilmente, avevano meno velleità agonistiche del sottoscritto e non avrebbero rischiato inutili capitomboli. I due campi da calcetto appaiono in buone condizioni e sarebbero anche prenotabili (come da comunicazione affissa), come pure anche gli adiacenti impianti riservati al tennis, decisamente scadenti, ma credo che rimarranno sottoutilizzati – almeno nel periodo invernale – senza un’adeguata copertura. Concludendo la mia perlustrazione, ho tentato fortuna sulla pista d’atletica di dimensioni ridotte che presenta un avvallamento siderale su uno dei due rettilinei e che, pertanto, non è assolutamente idonea: in compenso, nella mezz’ora che ho trascorso all’interno dell’impianto, qui ho incontrato i primi due “addetti ai lavori”:, ovvero un atleta che si stava riscaldando ed una donna che si occupava – in una guerra dalla quale sarebbe inesorabilmente uscita sconfitta – della vegetazione presente nell’area. Insomma, non ci siamo! Lavori in ritardo, struttura in difficoltà e, ciò che più conta, pochissima gente, il che significa che il Montagna non sta entrando nel cuore dei miei concittadini. Se non si vuole che il campo sportivo spezzino rimanga una cattedrale nel deserto, bisogna impegnarsi, e parecchio…

lunedì 21 novembre 2016

I vincitori del Corrilunigiana 2016

In realtà, i giochi erano fatti già da qualche gara - con la sola esclusione delle categorie L e Q, ove Mario Paglionico e Chiara Santini hanno provato a dare battaglia ai primi in classifica fino all’ultimo appuntamento del circuito, e delle fasce d’età più giovani, in cui Fabio Mignani, Emma Lazzarotti ed Asia Ricci sono stati beffati sul filo di lana - ma ieri si è avuta l’ufficializzazione, con la disputa della 27^ Corsa delle Castagne di Fivizzano dominata dai portacolori dell’Asd Golfo dei Poeti, Khalid Gaout e Margherita Cibei, delle graduatorie definitive per quanto concerne la stagione 2016 del Corrilunigiana. Fermo restando che il prossimo 11 dicembre si disputerà la quarantesima competizione in programma nel fitto calendario dell’annata che si sta concludendo, ovvero il 2° Fosson Cross che – come tradizione – non assegna punteggi per le classifiche generali, i vincitori del Corrilunigiana 2016 sono: Riccardo Bernieri (Atletica Massa Carrara, categoria A), Simone Ferdani (SpecTec Duferco Carispezia, categoria B1), Nicola Ruffini (Atletica Lunezia, categoria B2), Fabio Gerini (Asd Golfo dei Poeti, categoria C), Davide Pruno (Atletica Arci Favaro, categoria D), Sergio Cappè (Gruppo Podistico Rossini, categoria E), Paolo Ravioli (Asd Golfo dei Poeti, categoria F), Giuliano Bernacca (Asd Atletica Uisp Marina di Carrara, categoria G), Mario Mastrobernardino (Asd Atletica Signa, categoria H), Rinaldo Cherubini (Asd Polisportiva Madonnetta, categoria I), Gerardo Fara (Atletica Uisp Marina d Carrara, categoria L), Stella Vita (Atletica Lunezia, categoria M), Melissa Sarti (Atletica Lunezia, categoria N1), Soukaina Mahboub (Atletica Lunezia, categoria N2), Sara Tognini (Team Apuania Running, categoria O), Luciana “Ziva” Bertuccelli (Asd Pro Avis Castelnuovo Magra, categoria P) e Maria Luisa Spadoni (Asd Pro Avis Castelnuovo Magra, categoria Q). Tutti gli atleti che si sono classificati ai primi tre posti nelle varie graduatorie suddivise per fasce d’età verranno premiati, come già detto, il prossimo 3 dicembre ad Aulla, ove saranno assegnati anche alcuni riconoscimenti speciali destinati ai runners con il maggior numero di presenze nelle gare del circuito e per i vincitori della classifica di società, nella quale ha trionfato l’Asd Golfo dei Poeti che, con l’impressionante score di 1125 punti, ha “doppiato” l’Atletica Arci Favaro, ferma a quota 489 e l’Asd Pro Avis Castelnuovo Magra, distanziata di poco più di sessanta lunghezze. I numeri conclusivi del Corrilunigiana parlano di oltre millecinquecento runners, un terzo dei quali appartenenti alle categorie juniores, in rappresentanza di duecentoquarantotto società sportive: sono cifre importanti ed ormai consolidate, che testimoniano l’ottima riuscita di un progetto, attualmente curato da Enzo e Massimo, ed ideato trent’anni fa dal loro papà, Franco Codeluppi, nel cui ricordo continueremo a macinare chilometri anche nel 2017, nel 2018 e chissà per quanti altri anni ancora…

giovedì 17 novembre 2016

Benvenuto, Lorenzo!

Mercoledì 9 novembre il segretario dell’Asd Golfo dei Poeti, Silvio Gerini, e la sua compagna di vita e di fatiche Elisa Angelinelli sono diventati genitori di Lorenzo, uno splendido bambino che allieta una famiglia che annovera tra le sue fila una quantità incalcolabile di runners e maratoneti. Sarà difficile, per il piccolo Arcigno, riuscire a sfuggire ad un destino caratterizzato da canotta, pantaloncini e scarpe tecniche: papà, mamma, zii e nonni sono atleti tesserati per il sodalizio giallonero e sicuramente Lorenzo rappresenterà la terza generazione impegnata nell’organizzazione e nella partecipazione alle competizioni podistiche dei prossimi decenni. Ma non è il caso, adesso, di opzionare il futuro di un neonato che pesa poco più di tre chili e mezzo e che sicuramente impareremo ad apprezzare almeno tanto quanto stimiamo i suoi genitori, cui vanno le mie felicitazioni e congratulazioni per il lieto evento. Per ora, auguriamo tutto il bene possibile ed abbracciamo simbolicamente e con affetto il nuovo arrivato, aspettando di conoscerlo al più presto in occasione di qualche gara o di qualche passeggiata cui sicuramente Elisa e Silvio non mancheranno di coinvolgerlo, permettendoci di partecipare alla loro felicità: benvenuto tra noi, Lorenzo!!!

lunedì 14 novembre 2016

Le buone tradizioni del Corrilunigiana: la festa di fine anno

La stagione del Corrilunigiana volge al termine e gli organizzatori ci informano che il prossimo sabato 3 dicembre alle ore 18,00 si svolgeranno le tradizionali premiazioni dell'annata che si sta per concludere, che coinvolgeranno gli atleti che si piazzeranno nelle prime tre posizioni nelle varie classifiche generali riservate alle diverse categorie d'età e tutti i bambini che hanno partecipato alle gare del circuito, cui seguirà la presentazione del calendario ufficiale delle gare in programma nel 2017: come di consueto, l'appuntamento è fissato in via Galilei ad Aulla, presso la sala Tobagi situata nelle vicinanze della chiesa. La serata continuerà con la consolidata "Cena del Podista" presso il ristorante aullese "Demy Hotel", in via Salucci 9, dove - a partire dalle 20 - verrà servito un pasto non proprio da atleta, composto da antipasti assortiti con salumi nostrali, crostini e torte lunigianesi, ravioli all’antica, controfiletto di maiale ai funghi, girello di tacchinella farcito, patate arrosto, semifreddo al croccantino e caffè, il tutto corroborato da vini della casa: venti euro spesi bene per un incontro conviviale aperto ai runners ed ai loro ammici e familiari (a tal proposito, è previsto anche un menù per i bambini, a metà prezzo, consistente in ravioli al ragù, milanese con patatine fritte, bevande e gelato). Per motivi organizzativi, è obbligatorio confermare la vostra presenza entro giovedì 1 dicembre contattando telefonicamente i fratelli Enzo e Massimo Codeluppi ai recapiti telefonici 331/6825390 o 320/8516029.