venerdì 4 gennaio 2019

Una tradizione da rispettare

Come ogni anno, la Befana porta doni e dolcetti ai bambini e regala la prima scarpinata non competitiva ai podisti spezzini, che domenica mattina potranno ritrovarsi presso la sede del Comitato Marce di via dei Pioppi per prendere parte alla venticinquesima edizione del “Corripegazzano”, intitolata all’indimenticato Pier Manlio Bibiano, dirigente sportivo locale prematuramente scomparso. La consuetudine prevede l’allestimento di due percorsi collinari, al fine di accontentare le esigenze dei meno allenati - che potranno cimentarsi sulla distanza di cinque chilometri - e anche le velleità di chi è già più avanti con la preparazione e non intende lasciarsi intimorire dai tredici chilometri del cosiddetto “tracciato lungo”: i più ardimentosi si arrampicheranno per la Litoranea onde raggiungere la Madonna dell’Olmo e Biassa per poi ridiscendere a valle, mentre i meno temerari si addentreranno negli abitati della Lizza e di Fabiano per ritornare al punto di ritrovo percorrendo la strada parallela alla pista ciclabile. La partenza è prevista per le nove, con iscrizioni direttamente sul posto a partire da pochi minuti prima del via. Viene confermata anche per il 2019 la quota di iscrizione, fissata in tre euro, che consentirà di usufruire di un simpatico premio di partecipazione e permetterà alle società di appartenenza dei partecipanti di concorrere per l’assegnazione dei trofei che gratificheranno le compagini più numerose. Può sembrare superfluo dirlo, ma gli organizzatori ci informano che saranno particolarmente apprezzate le signore che volessero vestirsi con gli abiti della simpatica vecchina che viene celebrata proprio il sei gennaio, onde aggiungere ulteriore allegria ad una mattinata che si annuncia radiosa anche dal punto di vista meteorologico.