lunedì 16 aprile 2018

Angelini e Arpe sugli scudi nel Vivicittà 2018

La trentacinquesima edizione del Vivicittà spezzino va in archivio con il successo di Samuele Angelini, portacolori delle Fiamme Oro, e di Stefania Arpe, tesserata per l'Atletica Entella Running, che hanno trionfato nella competizione agonistica nella quale si sono cimentati circa centoottanta runners, cui va aggiunto il consueto contorno dei circa millecinquecento camminatori non competitivi che hanno deciso di ignorare il cielo plumbeo e le minacce di pioggia per riversarsi festosamente nelle principali arterie cittadine in tenuta più o meno atletica. Il vincitore della gara maschile ha regolato con non poche difficoltà un Khalid Gaout (Gs Golfo dei Poeti) in gran forma - reduce dalla vittoria nella "Corri per Aulla" - che è stato distanziato di ventisette secondi, mentre il trionfatore dell'anno scorso, Enrico Ferlazzo (SpeziaMarathon/Dlf), si è dovuto accontentare della terza piazza, con un curioso scambio di posizioni rispetto alla classifica del 2017, nella quale la medaglia di bronzo virtuale era stata conquistata proprio da Angelini. Paola Lazzini (Gp Parco Alpi Apuane) e Silvia Bonfigli (Runcard) si sono collocate immediatamente alle spalle di Stefania Arpe nella graduatoria femminile che ha visto al traguardo solamente venti runners, con una partecipazione praticamente dimezzata rispetto a dodici mesi or sono, quando la "quota rosa" giunta al traguardo di Vivicittà aveva raggiunto la lusinghiera cifra di trentotto atlete: qualche defezione è stata causata dalla concomitanza con altri eventi, mentre alcune consuete partecipanti alle gare agonistiche hanno preferito trascorrere una domenica senza troppe ansie, preferendo la versione non competitiva della manifestazione. L'organizzazione, a cura dell'Uisp locale, è stata in linea con quanto riscontrato negli anni recenti, con i partecipanti che si stanno abituando al percorso con partenza ed arrivo in Piazza Brin e transito in corso Cavour, via Chiodo, piazza Verdi e via Prione: la porzione di città che viene attraversata dalle famiglie è sostanzialmente coincidente con il centro storico ed è sicuramente un passo in avanti rispetto al tragico tracciato che ci vide impegnati all'interno dell'area portuale, anche se la logistica di quello che rimane il principale appuntamento podistico spezzino rimane forse un po' troppo avulsa rispetto alla zona della città dedicata agli impianti sportivi veri e propri.

mercoledì 11 aprile 2018

Speriamo che sia l'ultimo

Speriamo che sia l'ultimo post che devo dedicare a spostamenti e ricollocazioni in calendario relativi a gare e marce non competitive che gli organizzatori di tali eventi devono rinviare a causa delle cattive condizioni meteorologiche: sinceramente, gli sforzi di coloro che allestiscono le manifestazioni podistiche meriterebbero altre sorti rispetto a quelle che questi primi mesi dell'anno stanno loro riservando. Ad ogni modo, sono costretto ad informarvi che domenica prossima la "Marcia dei Panorami Vezzanesi", inserita nel calendario delle manifestazioni previste dal Comitato Marce non competitive della Spezia e Lunigiana ed allestita da Matteo Castigliano e dal suo staff, non si svolgerà a causa di una frana che ieri ha interessato il percorso, aggravando le condizioni preesistenti e rendendo di fatto impossibile lo svolgimento dell'evento, che verrà riproposto verosimilmente nel mese di luglio: chi vorrà comunque allenarsi e gareggiare potrà farlo nel capoluogo di provincia partecipando al Vivicittà spezzino, che prevede anche la camminata ludico/motoria, oltre alla gara agonistica per i più allenati. Il prossimo 29 aprile, invece, si recupererà la "3^ Corsa di Marmo", inizialmente prevista per il 18 marzo e cancellata per un'allerta meteo che interessò la zona delle cave di marmo di Carrara e le località di Fantiscritti e Ponte di Vara, ove l'appuntamento magistralmente gestito da Giorgio Malacarni e dai suoi collaboratori si sarebbe dovuto svolgere: il Corrilunigiana "ritrova" così quella che era la sua seconda tappa, che saremo ben lieti di onorare - anche perché il panorama è realmente unico - dopo la "Lido Run" che verrà allestita domenica 22 in quel di Lido di Camaiore.

lunedì 9 aprile 2018

Una fatica in più...

A parte un errore di percorso che ha allungato la fatica di tutti i concorrenti costringendoli a percorrere oltre un chilometro in più, oltre ai dieci inizialmente programmati, la settima edizione della "Corri per Aulla/Trofeo Avis" va in archivio senza intoppi, con un buon successo partecipativo ed una discreta soddisfazione da parte dei numerosi runners presenti, nonostante la concomitanza con un gran quantitativo di eventi podistici a livello regionale e nazionale. La prova agonistica maschile è stata conquistata da Khalid Gaout, alfiere della società organizzatrice dell'evento - ovvero il Gs Golfo dei Poeti - che ha preceduto di quasi un minuto Andrea Cavallini, portacolori del Gruppo Podistico Alpi Apuane, con il podio completato dal forte corridore locale Riccardo Quilico, in forza alla Pro Avis Castelnuovo Magra. I Gas Runners Massa si sono invece aggiudicati il successo per quanto concerne la graduatoria femminile, con l'unica loro atleta impegnata in competizione, ossia Elena Bertolotti: il trionfo è stato il degno coronamento di una giornata dedicata alla memoria di Gianfranco Magni, con i suoi compagni di squadra che hanno corricchiato in gruppo per le strade di Aulla, mentre il suo numero di gara veniva ufficialmente ritirato dalle competizioni del Corrilunigiana da parte degli organizzatori. Degni di menzione, peraltro, sono anche i piazzamenti d'onore, tra le trentuno partecipanti alla corsa "rosa", conseguiti dalla giovanissima "figlia d'arte" Alice Franceschini, tesserata per l'Atletica Spezia Duferco, e dalla coriacea Isabella Pellegrini, affiliata all'Asd La Galla Pontedera, che hanno concluso il loro impegno immediatamente alla spalle della vincitrice. Duecento finishers nelle gare seniores e diverse decine di partecipanti alle prove per gli under 18, alla passeggiata ludico-motoria ed alla camminata "a sei zampe" per chi ha voluto fare una sgambata con il proprio animale domestico sono le cifre del solito, allegro, gruppo di amanti del mondo della corsa che si ritroveranno, per quanto riguarda il Corrilunigiana, sul lungomare di Lido di Camaiore nella mattinata del prossimo 22 aprile: domenica prossima, infatti, il circuito osserverà una giornata di "sosta forzata" e lascerà il doveroso spazio al Vivicittà spezzino, in programma tra sei giorni nel cuore del capoluogo di provincia.