sabato 23 giugno 2018

Sogno o speranza?

Dopo una serie interminabile di indiscrezioni, in questi giorni è arrivata l’ufficializzazione della notizia: la nostra città ed il rinnovato campo sportivo “Montagna” si sono candidati per ospitare i campionati assoluti italiani di atletica leggera 2019, che si svolgeranno dal 6 al 9 settembre. Il comitato promotore, capitanato da Norberto Capiferri, Federico Leporati e Stefano Mei, ha presentato tutta la documentazione necessaria alla Fidal nazionale, che dovrà prendere una decisione entro la fine di luglio, confrontando l’offerta spezzina con il ventaglio di proposte offerto dai vari competitors che vorranno contenderci la possibilità di ospitare la manifestazione. Si tratta di un’occasione molto importante per tutta la comunità locale ed anche l’Amministrazione Comunale è stata coinvolta nel progetto, nella speranza che si colga appieno la ricaduta sul tessuto economico e sociale di un evento di questa entità: i campionati italiani vedono schierarsi su piste e pedane oltre milleduecento atleti, accompagnati da centinaia di tecnici e dirigenti societari oltreché da personale federale, e vede il coinvolgimento di svariate troupes giornalistiche e televisive, senza tener conto dell’interminabile stuolo di parenti, amici e semplici appassionati al seguito delle varie gare. In un contesto nel quale l’atletica si sta riaffacciando alla ribalta dello sport italiano, anche grazie alle esaltanti prestazioni agonistiche di alcune punte di diamante della nostra squadra nazionale, l’allestimento di un evento del genere è un piccolo sogno ed una speranza per l’intera collettività spezzina: un’occasione imperdibile che necessita dell’impegno di tutti gli attori sulla scena affinchè il progetto venga approvato, perchè - se è vero che l’impianto appena ristrutturato è già un bel biglietto da visita che è stato appoggiato sul tavolo delle competenti sedi romane - bisogna anche fronteggiare una concorrenza che si annuncia agguerrita. Nel fare le mie congratulazioni ai principali protagonisti della fase preliminare concretizzatasi nella candidatura ad organizzare i campionati, colgo l’occasione nel formulare l’auspicio affinché gli sforzi profusi vedano uno sbocco positivo e si raggiunga un traguardo storico che rimarrebbe negli annali della nostra città.

lunedì 18 giugno 2018

Quilico e Bonfigli si impongono nella nona “SaliscendiBeverino”

La “SaliscendiBeverino” disputatasi domenica scorsa va in archivio con un finale insolito e, per certi versi, scioccante: a causa di una mancata segnalazione sul tortuoso tracciato di gara, prevalentemente sterrato, una folta parte del gruppo di testa ha imboccato una strada sbagliata e si è ritrovata a percorrere svariate centinaia di metri in più, per poi dover ritornare sui propri passi - in alcuni casi “tagliando” involontariamente la strada da compiere - quando ormai la frittata era abbondantemente confezionata. Non è la prima volta che accade e capita anche in competizioni molto più blasonate di questa, dove si gareggia immergendo ripetutamente i piedi nel fiume e percorrendo gli angusti sentieri della Val di Vara, che rendono di fatto impossibile la possibilità di far precedere gli atleti più forti da una “staffetta apripista” in bicicletta o in scooter, ma l’edizione 2018 di “SaliscendiBeverino” purtroppo verrà ricordata soprattutto per questo epilogo tragicomico, con atleti che - nel mezzo del proprio impegno agonistico - si interrogavano vicendevolmente sulla correttezza dei propri passi. Anche gli organizzatori sono stati presi alla sprovvista da quanto successo e hanno dovuto prendere l’imbarazzante decisione conclusiva consistente nella neutralizzazione della classifica finale, decretando unicamente i primi tre piazzati nelle graduatorie assolute e pubblicando l’intero elenco dei centosessantacinque atleti giunti al traguardo, semplicemente in ordine alfabetico e senza l’indicazione del posizionamento finale. Oltre a ciò, è stato necessario sbrogliare anche la matassa relativa all’aggiudicazione dei punti per quanto riguarda la classifica del circuito del Corrilunigiana, nel quale la “Saliscendi” è inserita, ed è stata scelta l’unica opzione praticabile in questi casi, ovvero l’assegnazione di un punteggio “politico” per tutti i finishers. Fatta questa lunga, ma doverosa, premessa, che fa passare in secondo piano l’intero aspetto agonistico della giornata - ivi compreso il bello spettacolo messo in scena dai piccoli atleti che hanno gareggiato nelle competizioni giovanili - i vincitori di questa travagliata “SaliscendiBeverino” sono stati - tra gli uomini - Riccardo Quilico (Asd Pro Avis Castelnuovo Magra), che ha preceduto Davide Pruno (Atletica Arci Favaro) e Davide Benassi (Asd Strafossone), mentre il successo femminile è andato a Silvia Bonfigli (RunCard), seguita da Maria Luisa Spadoni (Asd Pro Avis Castelnuovo Magra) e da Milena Santunione (Asd Polisportiva Madonnetta). Archiviata la gara di Beverino, il prossimo weekend vedrà lo svolgimento, almeno per quanto rigarda il circuito del Corrilunigiana, di due competizioni pomeridiane discretamente impegnative dal punto di vista altimetrico: sabato 23 si svolgerà il “38° Trofeo Ballerini”, in programma a Gaggio di Podenzana, mentre l’appuntamento domenicale vedrà gli atleti spostarsi nelle alture sovrastanti la Versilia, in quel di Retignano di Stazzema, ove si correrà il “6° Trofeo San Pietro”.

mercoledì 13 giugno 2018

Domenica prossima tutti a Beverino

Domenica 17, nell’ambito della tradizionale sagra paesana con la quale il Comune di Beverino celebra l’inizio dell’estate, gli amici appartenenti all’Associazione Sportiva Dilettantistica Spezia Marathon metteranno in scena la nona edizione di “Saliscendi Beverino”, tradizionale appuntamento podistico inserito nel calendario del Corrilunigiana. La squadra capitanata da Massimiliano Bianchi e coordinata con entusiasmo dell’ineffabile segretario Massimiliano Ercolini è già al lavoro da diverse settimane e, tra ricognizioni di percorso e serate impegnate nell’affidare incarichi e mettere a punto i vari dettagli organizzativi, è ormai pronta ad allestire l’evento, che si dipanerà sui quattordici chilometri del collaudato percorso panoramico con partenza ed arrivo fissati nelle prossimità del campo sportivo “Rino Colombo” e svolgimento nella splendida cornice paesaggistica della Val di Vara. Le preiscrizioni alla gara vera e propria sono già aperte su www.mysdam.net, mentre i non agonisti ed i ritardatari potranno correre presentandosi domenica mattina a partire dalle 8.15 direttamente sul luogo di ritrovo (i competitivi saranno anche tenuti alla presentazione di un certificato medico abilitante alla pratica sportiva dell’attività di atletica leggera e dovranno essere affiliati ad una società sportiva). Come spesso accade in queste circostanze, il pacco gara sarà garantito per i primi duecentocinquanta runners, previo versamento della tariffa di iscrizione variabile dai tre ai nove euro, con differenziazione a seconda della modalità di partecipazione e dell’eventuale possesso di chip personalizzato: per ciò che concerne l’ovvio riconoscimento per gli atleti più veloci, vi sarà la premiazione dei primi tre assoluti maschili e femminili e per i migliori tre classificati nelle varie fasce d’età, secondo il regolamento tecnico del circuito del Corrilunigiana. Nulla sarà lasciato al caso, a partire dalla predisposizione dei percorsi ridotti per le categorie giovanili, che gareggeranno alle 9:30 - ovvero subito prima degli atleti assoluti -, al deposito borse ed alle docce e ristoro finale per tutti i partecipanti. Per qualsiasi informazione, gli organizzatori sono sempre a disposizione sul sito internet www.speziamarathon.it

martedì 5 giugno 2018

Ciao, Giampaolo

Un altro triste post per Speziarunning, un altro amico che ci lascia prematuramente: Giampaolo Tonini non è più tra noi, ed è una grande perdita per il mondo del podismo e per i suoi amici e familiari. Nei pochi anni che ha trascorso in mezzo a noi, Giampaolo è stato un ottimo ambasciatore di una filosofia di vita che coniuga la sfortuna di avere una problematica fisica con l’abilità nel mascherare questa difficoltà grazie al temperamento di un atleta: poche persone possono dire di aver conosciuto un ultramaratoneta ipovedente e noi apparteniamo a questa categoria di privilegiati grazie a lui, che nel 2014 si è sciroppato la “Cento chilometri del Passatore”, noncurante delle avversità che i suoi occhi non potevano raccontare nella sua interezza. Mi piace ricordare Giampaolo nella sua canotta giallonera del Gs Golfo dei Poeti, in compagnia di un nostro amico comune che lo aveva accompagnato a Livorno per correre una delle sue ultime gare, ma sono contento di aver condiviso con lui una serata durante una festa paesana ad Ameglia: io ero lì, intento a seguire alcuni conoscenti che suonavano in piazza, quando ho incontrato Giampaolo che promuoveva l’operato dell’Unione Italiana Ciechi ed Ipovedenti. Eravamo entrambi in compagnia delle rispettive famiglie, ma lui non si stava svagando, perché era impegnato nella sua battaglia - nonostante l’ora tarda e la stanchezza di una giornata lavorativa sulle spalle - per far conoscere un lato diverso del mondo alle persone che non avevano la sventura di condividere le sue difficoltà. Lui aveva deciso di trascorrere qualche istante con i propri cari in maniera molto diversa dalla mia e la motivazione risiedeva in quelle ombre che vedeva per ventiquattro ore al giorno e che non poteva debellare, se non sperando che la ricerca scientifica e la prevenzione evitassero che il suo problema si ripetesse, in futuro, su qualcun altro. Una bella persona, Giampaolo: ciao!

giovedì 24 maggio 2018

L'inaugurazione del Montagna

Domattina, alle 10, si terrà l'inaugurazione ufficiale della nuova pista di atletica ad otto corsie realizzata nel complesso in cui sorge il Campo sportivo "A. Montagna" nell'ambito di un investimento di riqualificazione dell'intera zona, adibita a vera e propria "città dello sport" aperta all'intera popolazione spezzina. Per presentare l'appuntamento, che rappresenta il culmine di un progetto costato quasi due milioni di euro alle varie Amministrazioni Comunali che si sono succedute nella gestione dei lavori, il Sindaco Pierluigi Peracchini, coadiuvato dagli Assessori Lorenzo Brogi (Sport), Giulia Giorgi (Istruzione e Politiche Giovanili) e Gianmarco Medusei (Sanità), ha allestito un finesettimana denso di eventi e manifestazioni promozionali tese a far conoscere le nuove opportunità che saranno a disposizione nell'area che, fino a poco tempo fa, era ad uso quasi esclusivo della Marina Militare. Si comincerà domattina con gli studenti degli Istituti Comprensivi spezzini, che si potranno cimentare in varie attività (tennis, calcetto, pallamano, arti marziali, pattinaggio artistico, roller, pallavolo, tiro a segno, atletica leggera, danza sportiva, rugby, baseball, arrampicata, scherma, bocce, triathlon, ciclismo e circuito bambini) che verranno svolte nell'area Decathlon, potranno imparare i segreti della guida sicura nella sezione dedicata all'educazione stradale (curata dalla Polizia Municipale e dall'Automobile Club d'Italia) e saranno i protagonisti dell'apposita Area salute allestita da Panathlon, Veterani dello Sport, Croce Rossa, Avis, Lions Club e Iapb Italia Onlus. Dalle 15 alle 19, le dimostrazioni multisportive e gli appositi istruttori saranno a disposizione dell'intera cittadinanza spezzina, che potrà successivamente usufruire della zona food e delle attività musicali, che si svolgeranno fino alle 21. Il sabato successivo sarà dedicato a tornei ed appuntamenti non agonistici che verranno messi in scena a cura delle varie associazioni sportive, mentre la mattinata della domenica sarà dedicata al "25° Memorial Silvio Guani", nel cui ricordo si terranno alcune manifestazioni di atletica, basket in carrozzina, ginnastica artistica, karate, pallavolo, volley Special Olympics, rugby, scherma e calcio. Il weekend si chiuderà con la possibilità di usufruire dei servigi del Coni - che terrà test attitudinali specifici e premierà gli atleti partecipanti alla kermesse inaugurale del Campo "Montagna" - e con una serata di intrattenimento musicale.

lunedì 21 maggio 2018

Classe '90

Un altro successo di squadra nella nona edizione del "Trofeo Verde Città", allestito sabato scorso da Andrea Lombardi, coadiuvato dagli appartenenti all'Asd Olivola in Festa e da un nutrito gruppo di volontari facenti riferimento all'omonima frazione del comune aullese: il Gruppo Podistico Alpi Apuane ha realizzato una doppia vittoria grazie a due giovani atleti accomunati, oltre che dal tesseramento per la medesima società, anche dall'anno di nascita. I primattori della gara di Olivola, entrambi appartenenti alla classe '90, sono stati Nicolò Fazzi, già stupendo protagonista nella White Marble Marathon carrarese e nella recente Lucca Half Marathon, ed Erica Togneri, che rappresenta un nome relativamente nuovo nel panorama podistico locale, mentre le piazze d'onore sono state conquistate - per ciò che concerne la gara maschile - da Gabriele Benedetti (Asd Pro Avis Castelnuovo Magra) e da Andrea Cavallini, che veste gli stessi colori del vincitore, con il podio femminile completato da un'ottima Milena Santunione (Asd Polisportiva Madonnetta), subito seguita da Maria Luisa Spadoni (Asd Pro Avis Castelnuovo Magra). Gli atleti seniores, che hanno fronteggiato una giornata praticamente estiva, cimentandosi su un tortuoso percorso lungo poco meno di nove chilometri, sono stati un centinaio, mentre i quaranta ragazzi che si sono dati battaglia nelle competizioni giovanili hanno completato il pomeriggio di festa: considerate le difficoltà altimetriche e le condizioni climatiche non certo favorevoli, direi che sia il caso di dare il giusto risalto ai sette ultrasettantenni che si sono cimentati nel "Trofeo Verde Città", ovvero Rinaldo Cherubini (Asd Polisportiva Madonnetta), Giuseppe Giannoni e Luigi Vannini (Asd Pro Avis Castelnuovo Magra), Bartolo Natoli (Asd Golfo dei Poeti), Ivano Pizzati (Atletica Vignate), Mario Paglionico (Atletica Favaro) e l'ottantacinquenne Vittorino Giovannini (Asd Golfo dei Poeti), che ha letteralmente chiuso la gara, "scortato" dagli organizzatori.

domenica 13 maggio 2018

Doppietta per la Pro Avis Castelnuovo Magra a Villafranca Lunigiana

Una bella festa per le famiglie ed una piacevole mattinata di sport: la terza edizione di “Mammadicorsa”, tenutasi domenica a Villafranca Lunigiana (MS) ed organizzata impeccabilmente dalla Fratres locale capeggiata da Loris Bernardi, ha rispettato la tradizione che vede una nutrita pattuglia di bambini e ragazzi in battaglia nelle competizioni di contorno alla gara podistica seniores. Oltre cinquanta i concorrenti appartenenti alle categorie giovanili - ovvero poco più della metà dei loro colleghi “adulti” – hanno ulteriormente allietato una già gradevole giornata primaverile e sono stati i veri protagonisti della prima parte della manifestazione, correndo e combattendo lungo i tracciati di distanza variabile tra i quattrocento ed i millecinquecento metri allestiti per la circostanza. Ovviamente, il clima festoso non ha completamente contagiato i partecipanti alla competizione agonistica, svoltasi in condizioni climatiche ideali su un percorso da poco più di dodici chilometri che ha toccato le varie frazioni contigue al comune villafranchese, caratterizzato da impegnativi saliscendi e suggestivi passaggi nel bosco: nel dettaglio, una splendida condizione atletica ed una perfetta condotta tattica hanno permesso a Riccardo Quilico ed a Luciana Bertuccelli, entrambi tesserati per la Pro Avis Castelnuovo Magra, di primeggiare rispettivamente nella graduatoria maschile e nella classifica riservata alle donne. Nella competizione femminile, il sodalizio guidato da Nicola Castelli ha conquistato anche il gradino più basso del podio, con una bella prestazione di Maria Luisa Spadoni, mentre la seconda piazza è stata conquistata da un’ottima Alice Franceschini (Asd Atletica Spezia Duferco), autrice di una gara intelligente ed accorta che ne lascia intravedere ampi margini di miglioramento: un discorso che potremmo ripetere anche per i due atleti collocatisi immediatamente alle spalle del vincitore, ovvero Giacomo Figoli (Asd Golfo dei Poeti), perfettamente a suo agio su questo tipo di tracciati, ed il giovanissimo Andrea Ghiringhelli Bernardini (Asd Polisportiva Madonnetta), in netta e costante ascesa. Il circuito del Corrilunigiana archivia, con la “Mammadicorsa”, la sua sesta tappa dell’edizione 2018 e continua ad affrontare la fase “calda” del suo calendario, con eventi in programma ogni settimana (e, talvolta, anche più spesso), da qui a settembre: il prossimo appuntamento è già stabilito per sabato 19 maggio, con partenza alle ore 16 per le competizioni giovanili e trenta minuti dopo per la gara riservata ai seniores, in quel di Olivola, ove l’Associazione Sportiva Dilettantistica locale, presieduta da Andrea Lombardi, metterà in scena il “9° Trofeo Verde Città”.

sabato 12 maggio 2018

Gli appuntamenti di domani

Per domani si prospetta una domenica ricca di appuntamenti podistici (e non solo) per tutti coloro che volessero fare una sgambata in compagnia, od anche semplicemente prendere contatto con il nostro sport, assistendo come spettatori alle manifestazioni allestite nel comprensorio locale. L’evento sicuramente più carico di significati sarà la “Camminata lungo i sentieri di Giò”, che verrà messa in scena dagli amici di Giovanni Simoncini per onorarne la memoria in occasione della celebrazione della festività della Madonna dell’Olmo: i partecipanti, dopo essersi ritrovati alle nove presso il ristorante “Il Paradiso del Golfo”, assisteranno alla benedizione del Santuario - prevista trenta minuti dopo il raduno - dopodiché si cimenteranno in quattro chilometri di passeggiata nel bosco che si concluderanno con il pranzo allestito dall’Associazione per le Celebrazioni della Madonna dell’Olmo, cui si potrà presenziare devolvendo un’offerta libera. Leggermente più impegnativa la consueta gara non competitiva del Palio del Marciatore, in programma a Montemarcello, e dedicata agli amanti dei percorsi “Tra Fiume, Collina e Mare”, come recita la denominazione di tale appuntamento, calendarizzato per le prima mattinata di domani. Gli agonisti non potranno invece perdersi il tradizionale impegno domenicale con il Corrilunigiana, che tra qualche ora farà a tappa a Villafranca Lunigiana per la terza edizione di “Mamma di Corsa”, evento tradizionalmente collegato alla seconda domenica di maggio ed ai festeggiamenti per tutte le madri del mondo: ritrovo alle otto ed inizio delle competizioni alle nove, partendo dalle categorie giovanili. Da ultimo, vi segnalo il Triathlon di Lerici, nella sua spettacolare versione sprint (l’olimpico si è disputato oggi), che riempirà le strade circostanti la splendida località rivierasca con i migliori atleti a livello nazionale: sarà uno spettacolo emozionante da vivere e da vedere, per gli amanti dello sport che unisce nuoto, ciclismo e corsa, con la consueta impeccabile organizzazione curata dagli amici di Spezia Triathlon.

mercoledì 2 maggio 2018

Sovrapposizioni

Riceviamo e pubblichiamo una comunicazione da parte del Movimento Sportivo Popolare spezzino con la quale veniamo informati che la quinta tappa del minicircuito podistico allestito da tale organizzazione, inizialmente prevista per sabato 5 maggio in quel di Castelnuovo Magra, è stata rimandata a data da destinarsi: la sovrapposizione con la “Flash Kids”, gara di velocità riservata alle categorie juniores allestita contemporaneamente e nella stessa location, è la presumibile motivazione di questo spostamento, sul quale vi terremo aggiornati. Chi volesse comunque cimentarsi - rimanendo nel nostro comprensorio - in una gara competitiva, potrà partecipare alla “CorriCecina”, che si svolgerà domenica pomeriggio nell’omonima frazione del comune di Fivizzano e che costituirà il quinto evento inserito nel calendario nel Corrilunigiana: per esperienza personale e per completezza d’informazione, mi corre peraltro l’obbligo di informarvi che non dovrete aspettarvi un percorso pianeggiante, come è facilmente prevedibile considerata l’orografia dell’entroterra lunigianense, e perciò – sebbene la distanza sia pressoché equivalente a quella indicata per l’evento castelnovese – la fatica sarà ben superiore. In attesa di sapere la data del recupero della gara appena rinviata, vi informo che la kermesse podistica allestita dal Movimento Sportivo Popolare, che ha appena messo in scena l’appuntamento con la seconda edizione del memorial intitolato al compianto Rosario “Sasà” Sanarico, disputatosi a Follo, riprenderà domenica 20 maggio in quel di Caniparola di Fosdinovo e si chiuderà il 3 giugno a Marinella con due competizioni, entrambe previste su percorsi di lunghezza pari a dieci chilometri.

lunedì 23 aprile 2018

Gs Orecchiella Garfagnana sbanca a Lido di Camaiore

Ottimo successo di partecipazione e di pubblico per la terza edizione di “Lido Run”, competizione podistica svoltasi domenica scorsa sulla distanza di dieci chilometri, inserita quale terza tappa del circuito del Corrilunigiana e valevole anche come seconda prova del Campionato della Versilia. Il successo ha arriso a due portacolori del Gs Orecchiella Garfagnana, con la gara maschile conquistata da Girma Castelli, che ha chiuso la sua fatica in trentaquattro minuti e tredici secondi, regolando sul rettilineo finale allestito sullo splendido pontile della località versiliana un mai domo Lorenzo Razzuoli, tesserato per l’Atletica Camaiore, e Stefano Politi (Atletica Pietrasanta Versilia) che ha ceduto alla distanza dopo aver condotto a lungo il gruppo nella prima parte della corsa. Il sodalizio toscano, che festeggia nel 2018 il suo cinquantesimo anno di vita, è stato il vero dominatore anche della graduatoria femminile, ove le atlete garfagnanine si sono aggiudicate il primo, il terzo ed il quarto posto, rispettivamente con Annalaura Mugno, Simona Prunea ed Andrea Bernardita Salas Palma, dimostrando uno strapotere interrotto solamente da Margherita Cibei (Atletica Alta Toscana), che ha conseguito il piazzamento d’onore, immediatamente alle spalle della vincitrice. Quasi cinquecento i protagonisti della mattinata di sport, comprendendo anche i piccoli runners appartenenti alle categorie giovanili e tutti coloro che hanno sfidato il clima praticamente estivo per cimentarsi nella camminata ludico-motoria abbinata all’evento: un numero di podisti imprevisto che ha messo a dura prova l’organizzazione dell’Atletica Camaiore, che ha ben retto all’impatto ed è riuscita a mettere in scena la “Lido Run” senza sostanziali intoppi. I prossimi appuntamenti per i circuiti podistici locali si svolgeranno domenica prossima, quando il Corrilunigiana recupererà la “Corsa di Marmo” (che fu rinviata a marzo per il maltempo) in programma sulle cave di marmo di Fantiscritti, prospicienti l’abitato di Carrara, mentre il Campionato della Versilia osserverà due domeniche di stop per riprendere il 13 maggio con la “Corsa Storica dei Frati”, che si terrà in quel di Camaiore.

sabato 21 aprile 2018

Un altro piccolo traguardo per Speziarunning

Stamani il contatore delle visite del nostro blog ha valicato quota duecentomila: un risultato più che lusinghiero raggiunto grazie al vostro affetto ed ad un’opera di aggiornamento che mi sforzo di garantirvi, nonostante la scarsezza del tempo libero a mia disposizione. Come ho già fatto in occasione dei precedenti traguardi conseguiti da Speziarunning, vi ringrazio e vi ricordo che tutti possiamo contribuire allo sviluppo di questo progetto che, essenzialmente, si concretizza nell’attività di promozione e di informazione sul nostro sport preferito, in tutte le sue declinazioni: siccome non posso seguire il multiforme mondo dell’atletica e del podismo, che annovera mille specialità diverse (tra pista, strada, cross, camminate, fitwalking, trail running e - come si suol dire – “chi più ne ha, più ne metta…”), vi invito ad inviarmi mail, messaggi e tutto quanto sia necessario per consentirmi di mettere in evidenza gare, resoconti, storie e personaggi degni di menzione in queste pagine. Sarà mia cura ospitare tutte le notizie che mi comunicherete, dando il giusto risalto alle piccole e grandi imprese dei runners spezzini ed agli eventi sportivi allestiti nel nostro comprensorio, in maniera da rendere il blog sempre più interattivo con i veri protagonisti dell’atletica locale. Da oggi, si riparte con l’obiettivo dichiarato di toccare al più presto i trecentomila contatti!

lunedì 16 aprile 2018

Angelini e Arpe sugli scudi nel Vivicittà 2018

La trentacinquesima edizione del Vivicittà spezzino va in archivio con il successo di Samuele Angelini, portacolori delle Fiamme Oro, e di Stefania Arpe, tesserata per l'Atletica Entella Running, che hanno trionfato nella competizione agonistica nella quale si sono cimentati circa centoottanta runners, cui va aggiunto il consueto contorno dei circa millecinquecento camminatori non competitivi che hanno deciso di ignorare il cielo plumbeo e le minacce di pioggia per riversarsi festosamente nelle principali arterie cittadine in tenuta più o meno atletica. Il vincitore della gara maschile ha regolato con non poche difficoltà un Khalid Gaout (Gs Golfo dei Poeti) in gran forma - reduce dalla vittoria nella "Corri per Aulla" - che è stato distanziato di ventisette secondi, mentre il trionfatore dell'anno scorso, Enrico Ferlazzo (SpeziaMarathon/Dlf), si è dovuto accontentare della terza piazza, con un curioso scambio di posizioni rispetto alla classifica del 2017, nella quale la medaglia di bronzo virtuale era stata conquistata proprio da Angelini. Paola Lazzini (Gp Parco Alpi Apuane) e Silvia Bonfigli (Runcard) si sono collocate immediatamente alle spalle di Stefania Arpe nella graduatoria femminile che ha visto al traguardo solamente venti runners, con una partecipazione praticamente dimezzata rispetto a dodici mesi or sono, quando la "quota rosa" giunta al traguardo di Vivicittà aveva raggiunto la lusinghiera cifra di trentotto atlete: qualche defezione è stata causata dalla concomitanza con altri eventi, mentre alcune consuete partecipanti alle gare agonistiche hanno preferito trascorrere una domenica senza troppe ansie, preferendo la versione non competitiva della manifestazione. L'organizzazione, a cura dell'Uisp locale, è stata in linea con quanto riscontrato negli anni recenti, con i partecipanti che si stanno abituando al percorso con partenza ed arrivo in Piazza Brin e transito in corso Cavour, via Chiodo, piazza Verdi e via Prione: la porzione di città che viene attraversata dalle famiglie è sostanzialmente coincidente con il centro storico ed è sicuramente un passo in avanti rispetto al tragico tracciato che ci vide impegnati all'interno dell'area portuale, anche se la logistica di quello che rimane il principale appuntamento podistico spezzino rimane forse un po' troppo avulsa rispetto alla zona della città dedicata agli impianti sportivi veri e propri.

mercoledì 11 aprile 2018

Speriamo che sia l'ultimo

Speriamo che sia l'ultimo post che devo dedicare a spostamenti e ricollocazioni in calendario relativi a gare e marce non competitive che gli organizzatori di tali eventi devono rinviare a causa delle cattive condizioni meteorologiche: sinceramente, gli sforzi di coloro che allestiscono le manifestazioni podistiche meriterebbero altre sorti rispetto a quelle che questi primi mesi dell'anno stanno loro riservando. Ad ogni modo, sono costretto ad informarvi che domenica prossima la "Marcia dei Panorami Vezzanesi", inserita nel calendario delle manifestazioni previste dal Comitato Marce non competitive della Spezia e Lunigiana ed allestita da Matteo Castigliano e dal suo staff, non si svolgerà a causa di una frana che ieri ha interessato il percorso, aggravando le condizioni preesistenti e rendendo di fatto impossibile lo svolgimento dell'evento, che verrà riproposto verosimilmente nel mese di luglio: chi vorrà comunque allenarsi e gareggiare potrà farlo nel capoluogo di provincia partecipando al Vivicittà spezzino, che prevede anche la camminata ludico/motoria, oltre alla gara agonistica per i più allenati. Il prossimo 29 aprile, invece, si recupererà la "3^ Corsa di Marmo", inizialmente prevista per il 18 marzo e cancellata per un'allerta meteo che interessò la zona delle cave di marmo di Carrara e le località di Fantiscritti e Ponte di Vara, ove l'appuntamento magistralmente gestito da Giorgio Malacarni e dai suoi collaboratori si sarebbe dovuto svolgere: il Corrilunigiana "ritrova" così quella che era la sua seconda tappa, che saremo ben lieti di onorare - anche perché il panorama è realmente unico - dopo la "Lido Run" che verrà allestita domenica 22 in quel di Lido di Camaiore.

lunedì 9 aprile 2018

Una fatica in più...

A parte un errore di percorso che ha allungato la fatica di tutti i concorrenti costringendoli a percorrere oltre un chilometro in più, oltre ai dieci inizialmente programmati, la settima edizione della "Corri per Aulla/Trofeo Avis" va in archivio senza intoppi, con un buon successo partecipativo ed una discreta soddisfazione da parte dei numerosi runners presenti, nonostante la concomitanza con un gran quantitativo di eventi podistici a livello regionale e nazionale. La prova agonistica maschile è stata conquistata da Khalid Gaout, alfiere della società organizzatrice dell'evento - ovvero il Gs Golfo dei Poeti - che ha preceduto di quasi un minuto Andrea Cavallini, portacolori del Gruppo Podistico Alpi Apuane, con il podio completato dal forte corridore locale Riccardo Quilico, in forza alla Pro Avis Castelnuovo Magra. I Gas Runners Massa si sono invece aggiudicati il successo per quanto concerne la graduatoria femminile, con l'unica loro atleta impegnata in competizione, ossia Elena Bertolotti: il trionfo è stato il degno coronamento di una giornata dedicata alla memoria di Gianfranco Magni, con i suoi compagni di squadra che hanno corricchiato in gruppo per le strade di Aulla, mentre il suo numero di gara veniva ufficialmente ritirato dalle competizioni del Corrilunigiana da parte degli organizzatori. Degni di menzione, peraltro, sono anche i piazzamenti d'onore, tra le trentuno partecipanti alla corsa "rosa", conseguiti dalla giovanissima "figlia d'arte" Alice Franceschini, tesserata per l'Atletica Spezia Duferco, e dalla coriacea Isabella Pellegrini, affiliata all'Asd La Galla Pontedera, che hanno concluso il loro impegno immediatamente alla spalle della vincitrice. Duecento finishers nelle gare seniores e diverse decine di partecipanti alle prove per gli under 18, alla passeggiata ludico-motoria ed alla camminata "a sei zampe" per chi ha voluto fare una sgambata con il proprio animale domestico sono le cifre del solito, allegro, gruppo di amanti del mondo della corsa che si ritroveranno, per quanto riguarda il Corrilunigiana, sul lungomare di Lido di Camaiore nella mattinata del prossimo 22 aprile: domenica prossima, infatti, il circuito osserverà una giornata di "sosta forzata" e lascerà il doveroso spazio al Vivicittà spezzino, in programma tra sei giorni nel cuore del capoluogo di provincia.

venerdì 30 marzo 2018

Marzo pazzerello

Purtroppo il mese di marzo non smette di riversare pioggia sul nostro territorio e gli organizzatori delle corse podistiche - anche in considerazione della presenza di parecchi giovani atleti appartenenti alle categorie juniores - sono costretti a continui rinvii ed annullamenti delle proprie manifestazioni. Riceviamo pertanto la comunicazione, da parte del Movimento Sportivo Popolare, dello spostamento della gara prevista per domani pomeriggio a Castelnuovo Magra e valevole come quarta tappa del minicircuito podistico della Val di Magra, che non si disputerà a causa dell’arrivo di una forte perturbazione atmosferica: ancor prima della proclamazione della probabile allerta meteo, il comitato promotore dell’evento ha deciso lo spostamento della competizione al prossimo 5 maggio, a partire dalle ore 14.30, nella stessa location. Ultimamente anche il vostro blog sta risentendo dell’assenza di resoconti agonistici, dopo quattro rinvii quasi consecutivi (Ameglia, Aulla, Fantiscritti e - per l’appunto - Castelnuovo, senza contare le diverse marce non competitive “saltate” per i medesimi motivi) intervallati dalla splendida CorriArcola, nella quale vi siete scatenati, mentre il sottoscritto era “in servizio” al ristoro intermedio: nell’attesa di fornirvi qualche riga un po’ più atletica, redatta descrivendo gli eventi direttamente dalla pancia del gruppo dei partecipanti ad una gara, colgo l’occasione per formularvi i miei migliori auguri per le prossime festività pasquali.

domenica 25 marzo 2018

Nicolai e Ferdani si impongono nella "2^ CorriArcola/Memorial Raffaele Maugeri"

Dopo due rinvii causati dalle avverse condizioni meteorologiche, il Corrilunigiana ha finalmente messo in scena la sua tappa d'esordio nella prima domenica primaverile - sia per quanto riguarda il calendario che per il clima - grazie alla seconda edizione della "CorriArcola/Memorial Raffaele Maugeri", gara podistica sulla distanza di dieci chilometri allestita dall'Atletica Arci Favaro nella zona industriale prossimale al Parco fluviale del Magra. L'ordine d'arrivo della competizione maschile è stato similare a quello verificatosi nel 2017, con il solo scambio di posizioni tra i due primattori, entrambi tesserati per l'Atletica Spezia Duferco: Roberto Nicolai ha regolato il compagno di squadra Andrea Del Sarto, contrariamente a quanto accaduto appena dodici mesi or sono, con il podio completato da un habituée dei piazzamenti di prestigio, ossia Khalid Gaout, forte portacolori dell'Asd Golfo dei Poeti. La graduatoria femminile è stata altrettanto prestigiosa, nobilitata dall'eccezionale prestazione di Chiara Ferdani, che ha abbandonato la pista e la sua attitudine da mezzofondista per tornare alle origini podistiche e per dominare una gara su strada, con tanto di record del percorso stracciato di oltre tre minuti: alle spalle dell'atleta pontremolese, si è potuto lottare solamente per il secondo posto, che è stato conquistato da Elena Bertolotti (Gas Runners Massa) che ha preceduto Simona Sardi, tesserata per il Gs Orecchiella. Quasi duecento i finishers della competizione arcolana, cui vanno sommati le diverse decine di partecipanti alla passeggiata ludico/motoria ed i runnerini che si sono cimentati su distanze più acconce alle categorie juniores: una bella mattinata di sport nobilitata da una ricca premiazione e da un lauto ristoro post gara, che è stato molto gradito da tutti i presenti. Il Corrilunigiana, dopo la domenica di riposo doverosamente dedicata alle festività pasquali, tornerà l'8 aprile con il recupero di quella che sarebbe stata la gara iniziale del circuito, ovvero la "Corri per Aulla/Trofeo Avis": altri dieci chilometri da correre in compagnia ed allegria grazie all'organizzazione dei fratelli Massimo ed Enzo Codeluppi ed al loro staff che, per la prossima tappa, potrà contare sulla fattiva collaborazione dei volontari che si profondono nella promozione della donazione del sangue, capitanati e diretti da Marco Mariotti e dall'Asd Golfo dei Poeti.

mercoledì 21 marzo 2018

Tutti pronti per la "CorriArcola"

Dieci chilometri per gli agonisti, cinquemila metri per i camminatori non competitivi e distanze più corte per gli juniores: domenica 25 marzo la “2^ CorriArcola/Memorial Raffaele Maugeri”, appuntamento podistico inserito nel calendario del Corrilunigiana e realizzato con la collaborazione dell’Amministrazione Locale, andrá in scena presso il Parco Comunale di via Porcareda, nel comprensorio arcolano. La compagine dell’Atletica Arci Favaro, capitanata da Roberto Scordamaglia e dai suoi collaboratori, sta lavorando da vari mesi all’allestimento dell’evento ed i runners più esperti, che ben conoscono l’importanza della qualità dell’organizzazione, stanno già confermando la propria partecipazione sul sito internet www.endu.net: sarà comunque possibíle iscriversi anche il giorno stesso della gara direttamente sul posto, a partire dalle 8. L’edizione inaugurale vide la partecipazione di diverse centinaia di atleti e, per tale ragione e per garantire l’adeguata visibilità a tutti i runners, gli organizzatori hanno fissato la partenza per le 9:15 per ciò che concerne le categorie giovanili ed alle 10 per gli atleti assoluti, che verranno seguiti dai partecipanti alla camminata ludico-motoria. Nutrita la schiera degli sponsor dell’evento, con speciali ringraziamenti alla pasticceria “Punto d’Incontro” di Besenghi, che fornirà il ristoro postgara, ad “Evolution Sport”, che omaggerà un piccolo riconoscimento ai primi trecento iscritti, ed all’Unione Italiana Ciechi ed Ipovedenti, il cui camper sarà a disposizione di tutti i presenti per fornire visite oculistiche gratuite. Ma la “CorriArcola” non si potrebbe disputare senza la fattiva collaborazione di un numeroso quantitativo di amici che garantiscono la loro disponibilità ed un sincero contributo per amore dello sport: una giusta menzione va quindi tributata a “Si.Te.Mar S.r.l”, a “Luigini Ecologia”, all’”Agenzia Immobiliare La Chiave”, alla “Bottiglieria Risso”, alla “Pizzeria L’Arcolana”, al “Bar Centrale di Romito”, a “Hair Shopping”, a “Edil Top”, a “Tecnauto Snc”, a “Pizzeria Fretta e Furia”, a “Ristorante Mulino del Cibus”, a “Salone Lorenzo”, a “Pizzeria Il Tagliere 2”, a “Il giardino di Aladdin” ed alla “Landi e Moretti Assicurazioni”. Anche il clima, che ha flagellato la fine dell'inverno causando molteplici rinvii tra le gare agonistiche e le marce non competitive previste per la prima metà del mese di marzo, parrebbe concedere un momento di tregua: una ragione in più per onorare l'appuntamento con "CorriArcola" e con l'organizzazione dei runners favaristi.

giovedì 15 marzo 2018

Un’altra falsa partenza

Le condizioni climatiche sfavorevoli che hanno caratterizzato la fine di quest’inverno stanno stravolgendo il calendario delle competizioni podistiche programmate nel nostro comprensorio e, in particolare, si accaniscono con le gare incluse nel calendario del Corrilunigiana. Il circuito patrocinato dai fratelli Codeluppi non vuole proprio iniziare e, dopo il rinvio della “Corri per Aulla” (che verrà recuperata probabilmente il prossimo 8 aprile) siamo costretti a comunicarvi che anche la “Corsa di Marmo”, che viene allestita magistralmente da Giorgio Malacarni e dal suo staff sulle alture prospicienti l’abitato di Carrara - e, più precisamente, nello splendido scenario delle cave di Fantiscritti - non si disputerà nella data inizialmente prevista, ovvero domenica prossima, a causa delle cattive previsioni meteorologiche. In attesa di comunicarvi il giorno in cui verrà recuperata quest’ultima gara, si spera che l’onore e l’onere di inaugurare il Corrilunigiana 2018 spetti alla competizione inizialmente calendarizzata come terza tappa del circuito, ovvero la “CorriArcola” che verrà messa in scena da Roberto Scordamaglia e dai suoi compagni di squadra dell’Atletica Arci Favaro nel primo giorno festivo primaverile di quest’anno, ossia il 25 marzo.

sabato 10 marzo 2018

Ultim’ora

Abbiamo ricevuto in questi minuti la notizia dell’annullamento, causa allerta meteo, della settima edizione del “Corri per Aulla”, valevole quale prima tappa del circuito del Corrilunigiana: gli organizzatori stanno già lavorando per ricalendarizzare questa gara al più presto e, pertanto, vi terrò aggiornati su ulteriori sviluppi. Purtroppo, nei giorni scorsi, le previsioni sfavorevoli avevano indotto anche Pietro Buffa e Carlo Ercolei, che avevano programmato per domattina il tradizionale appuntamento di Pugliola con la marcia non competitiva “La Terrazza sul Golfo”, a rimandare tale evento al prossimo 25 marzo: per tale motivazione, trascorreremo una domenica senza manifestazioni podistiche e potremo solamente cimentarci con qualche allenamento in palestra o correndo tra goccia e goccia...

lunedì 26 febbraio 2018

Corrilunigiana 2018 ai nastri di partenza

Come è ormai tradizione, il mese di marzo segna la ripresa dell’attività podistica competitiva correlata alle gare inserite nel circuito del "Corrilunigiana/Memorial Franco Codeluppi", giunto alla sua trentaduesima edizione. Il programma della kermesse agonistica, per questo 2018, è leggermente meno impegnativo rispetto alle annate precedenti, con trentuno appuntamenti inseriti nel calendario: si inizierà domenica 11 con la “7^ Corri per Aulla/Trofeo Avis”, che slitta rispetto alla consueta collocazione prevista per la prima domenica del mese a causa della concomitanza con le elezioni politiche, e si continuerà per gli otto mesi seguenti fino a giungere alla gara conclusiva del circuito, ossia la “Corsa delle Castagne”, che si svolgerà a novembre a Fivizzano. La consuetudine vuole qualche cancellazione ed altre new entries nel complesso percorso che ci spingerà a correre in alcune località molto frequentate ed in diversi piccoli ed affascinanti paesi dell'entroterra lunigianese: come già accennato in un post precedente, menzioniamo gli ingressi più rilevanti, ovvero la "3^ Lido Run", che si terrà a Lido di Camaiore il prossimo 22 aprile, la "7^ Edizione In ricordo di Francesco", inserita per il 27 maggio a Sassi di Molazzana (LU) ed una nuova manifestazione, la "SettePonti", che permetterà a Pontremoli di avere una seconda competizione podistica in calendario, programmata per il 5 agosto. Concludiamo la presentazione del "Corrilunigiana" segnalando un'iniziativa particolare, parallela al circuito, che Enzo e Massimo Codeluppi stanno curando con la consueta attenzione e dedizione, grazie anche al supporto dei propri collaboratori e dell'Amministrazione Comunale di Tresana: il 1° maggio, con partenza alle ore 9:30, il Parco Fiera di Barbarasco ospiterà una gara agonistica ed una passeggiata amatoriale dedicate alla raccolta fondi di beneficenza in supporto all'operatività dell'Ospedale Pediatrico Meyer di Firenze. Si tratta di un'iniziativa solidale degna di nota, perfettamente consona con l'attività promozionale dedita ai bambini che è sempre stata un punto fermo dell'organizzazione di queste manifestazioni, per la quale auspichiamo la massima partecipazione di tutti coloro che intendano trascorrere una mattinata in amicizia in una splendida location a stretto contatto con la natura.

venerdì 23 febbraio 2018

Un rinvio per "La Panoramica" amegliese

In queste settimane ho colpevolmente trascurato il mini circuito podistico allestito dal Movimento Sportivo Popolare, che si snoda su sette tappe allestite a Sarzana e nei comuni limitrofi nella prima metà del 2018. Inizio ad occuparmene con una comunicazione di servizio, poichè il terzo appuntamento della stagione, inizialmente programmato per dopodomani ad Ameglia, è stato posticipato a domenica prossima, 4 marzo, a causa delle pessime previsioni meteorologiche. Stiamo aspettando ulteriori informazioni da parte degli organizzatori della kermesse, anche perchè la prima stesura del calendario delle competizioni in programma prevedeva, nello stesso giorno, lo svolgimento di una gara a Fosdinovo che subirà, verosimilmente, uno slittamento in una data successiva. Fermo restando che tutte le informazioni in materia sono disponibili su Internet all’indirizzo www.facebook.com/M.S.P.LASPEZIA/, ove è pubblicato anche il recapito telefonico 3357417784, vi terrò comunque aggiornati su tutti gli sviluppi di questa situazione e cercherò di dedicare il giusto spazio anche alle cronache agonistiche dei prossimi eventi.

giovedì 22 febbraio 2018

Tutti in marcia

Una consuetudine che si ripete tutti gli anni, nonostante una partecipazione leggermente in calo, attende il popolo dei partecipanti alle varie manifestazioni podistiche non competitive che vengono allestite dal Comitato Coordinamento Marce della Spezia e Lunigiana: domenica prossima, con inizio alle ore 10, presso la sede di via dei Pioppi 4 a Pegazzano, si terrà l’assemblea provinciale, seguita dalla consegna di un meritato riconoscimento agli atleti che hanno collezionato il maggior numero di presenze nell’ambito degli eventi previsti dal calendario predisposto dalla presidentessa Elisa De Fraia, coadiuvata dal suo vice Paolo Moisè e dalla nutrita schiera di collaboratori che domenicalmente organizzano le varie tappe del circuito. L’elenco dei premiati è lungo, ma gli amici che mantengono questa importante tradizione meritano la giusta citazione, anche perché molti atleti agonisti hanno iniziato proprio da queste marce amatoriali e non disdegnano di frequentarle tuttora, per effettuare un allenamento in compagnia e senza eccessivi stress: una menzione particolare va quindi rivolta a Danilo Aloisini, Paolo Ardito, Antonio Arfanotti, Giorgio Baldacci, Bruno Barrani, Enzo Bellani, Carla Bertolotti, Piera Bianco, Roberto Bibiano,Mariella Boschi, Lucia Bruni, Riccardo Bulgaresi, Miria Butti, Marco Calcagnini, Arnaldo Casadio, Luisella Casali, Elio Catuogno, Luigi Cecchinelli, Sandro Cecchini, Giuseppe Cefaliello, Stefanio Chicchi, Maria Conti, Franca Creffen, Sergio Crocicchia, Elisa De Fraia, Domenico Delle Fave, Silvano Di Natale, Carlo Ercolei, Claudia Fantoni, Gloria Faggiani, Giovanni Gabrielli, Eugenio Ghinetti, Maria Grazia Gianardi, Lorenzo Cori, Elvira Jorfida, Franco Levi, Giuseppe Lopresti, Roberta Lucetti, Leone Mafrica, Anna Marcucci, Giovanni Mastroianni, Guelfo Mecherini, Aurora Mecherini, Paolo Moisè, Maria Rosaria Nigro, Mara Novelli, Giuseppe Pagano, Mario Paglionico, Giovan Battista Paita, Laura Pandolfi, Ivana Pierini, Carlo Piga, Maria Pia Ragni, Paolo Ricci, Giuseppe Rosi, Aldo Rossi, Gabriella Rossi, Antonio Sarrecchia, Gianfranco Scattina, Alessandro Sighinolfi, Marisa Tartaruga, Daniela Trifoglio, Sefora Vannini, Mauro Vasoli, Antonio Venturelli e Rosetta Violani.

martedì 20 febbraio 2018

Un insolito furbetto

Nell’Italia dove si moltiplicano gli episodi relativi al fenomeno dei “furbetti del cartellino” - definizione impropria e quasi compiacente per definire le diverse centinaia di truffatori che, dopo aver timbrato il badge aziendale simulando l’ingresso sul posto di lavoro, si dedicano a tutt’altra attività - un nostro concittadino ha deciso di riempire le pagine di cronaca per l’originalità della propria scelta di vita alternativa all’occupazione di una scrivania. In questi giorni, infatti, un maresciallo in servizio presso il Comando di Marina Nord è stato deferito alla Giustizia Militare per una serie di assenze ingiustificate collezionate nell’estate del 2016, durante le quali i Carabinieri lo hanno filmato mentre svolgeva i propri allenamenti di atletica sulla pista dell’adiacente Campo Sportivo “A. Montagna”. Il sottufficiale ha cercato di difendersi opponendo la giustificazione secondo la quale l’apparecchiatura per la rilevazione della sua presenza sul luogo lavorativo non stesse funzionando e, comunque, sostenendo che il mantenimento della propria prestanza fisica fosse necessario per perseguire il disciplinare delle Forze Armate, ma la tesi non è stata accolta ed il caso è attualmente al vaglio della Procura Militare di Verona, competente territorialmente, che se ne occuperà nel mese di aprile: il reato attribuito non è di poco conto, trattandosi di truffa militare aggravata, ancorché l’ammontare del danno erariale che viene contestato al militare sia relativamente esiguo, poiché l’oggetto della disputa ammonta a poco meno di trecentoventi euro, calcolati computando le ore in cui l’indagato ha trascurato computer e ordini di servizio per dedicarsi a ripetute e fartlek. Siamo fiduciosi nella giustizia e staremo a vedere come andrà a finire la vicenda, ma una cosa è già certa... questa storia sta già a cuore a molti runners spezzini, che stanno pubblicando commenti divertiti e qualche ironica autodenuncia sui social networks e via WhatsApp perché, almeno per una volta, potremmo avere scovato un insolito “furbetto” che - anzichè dedicarsi ad un secondo lavoro, alla spesa al supermercato, a gentili frequentazioni o al più classico calcetto - indossa canotta e pantaloncini e suda inanellando giri di pista: vi terrò aggiornati!

venerdì 9 febbraio 2018

Corso per giudici di atletica leggera

Sabato 3 marzo, con inizio alle ore 17, la sezione locale della Federazione Italiana di Atletica Leggera terrà un corso per giudici di gara. Il progetto prevede una serie di incontri incentrati sulla preparazione basilare al fine di compiere l’attività giudicante in tutte le manifestazioni a livello competitivo che si svolgeranno nel corso delle prossime stagioni agonistiche ed assume un’importante rilevanza nel nostro comprensorio, che si appresta ad ospitare eventi di alto livello nella splendida cornice del rinnovato campo sportivo “A. Montagna”. Il primo appuntamento, che verrà ospitato nella Sala Riunioni della sede spezzina del Coni, in viale Italia 547, verrà introdotto da Federico Picchi, fiduciario regionale del Gruppo dei Giudici di Gara ligure. Per qualsiasi informazione, il contatto federale sul territorio, Mauro Mendolia, è a completa disposizione di tutti coloro che fossero interessati a partecipare ai corsi attraverso il proprio recapito telefonico (329-3682078) o all’indirizzo di posta elettronica fiduciarioggg.sp@fidal.it

lunedì 29 gennaio 2018

Nuova regolamentazione per il Campo Sportivo "Montagna"

Nei giorni scorsi è stata definitivamente resa pubblica la nuova regolamentazione per l'ingresso al Campo Sportivo "A. Montagna", che entrerà in vigore a partire dal prossimo primo febbraio. L’orario invernale di apertura al pubblico (da ottobre a marzo) sarà dalle 8 alle 17.30 per le giornate feriali e dalle 8 alle 13 per i festivi, mentre per i giorni lavorativi dei mesi estivi (da aprile a settembre) la chiusura serale sarà procrastinata alle 19.30: tale limite sarà valido, per tutto l’anno, solo per i fruitori della pista di atletica che abbiano sottoscritto un abbonamento mensile od annuale o che appartengano a società convenzionate, con uscita da Via dei Pioppi. Il parco rimarrà ad accesso libero e gratuito per le attività scolastiche e per il personale appartenente alla Marina Militare - come da convenzione tra il proprietario dell’area e il suo locatore - nonché per quanto riguarda le attività di basket e pallavolo e per l’utilizzo del percorso campestre, senza la possibilità di usufruire degli spogliatoi: le uniche strutture a pagamento saranno i campi da calcio a cinque, i campi da tennis e la pista di atletica leggera. Quest’ultima sarà praticabile - senza prenotazione - tramite il pagamento di una card individuale annuale, il cui costo è stato stabilito in cento euro (comprendente l’uso delle docce e dei locali annessi) e che permette anche di ottenere sostanziose riduzioni nelle tariffe prefissate per l’utilizzo dei campi da calcio a cinque e da tennis, il cui uso è subordinato all’iscrizione al portale www.comune.laspezia.it/montagnasport Per quanto concerne l’utilizzo, è previsto un tariffario modulato in base alla periodicità di frequenza dell’utenza, all’eventuale tesseramento per una società spezzina affiliata alla Federazione Italiana di Atletica Leggera ed al numero di associati al singolo sodalizio convenzionato: per tutte le informazioni in tal senso, vi rimando ai numeri telefonici dell’Ufficio Sport del Comune della Spezia (0187/510218) e della Direzione del Campo Sportivo (345/4702925), ma sottolineo la comunicazione più importante, riguardo i pagamenti degli atleti individuali, che devono essere tassativamente effettuati in loco e tramite Pos,

venerdì 26 gennaio 2018

Una persona perbene

Nei giorni scorsi il mondo del podismo spezzino ha perso Gianna Foce, instancabile protagonista di un numero infinito di gare e marce non competitive, tra le quali poteva annoverare anche diciotto edizioni della “Cento Chilometri del Passatore”, in cui aveva conquistato anche importanti riconoscimenti a livello nazionale ed europeo. Ultimamente, a causa delle condizioni di salute, non poteva più prendere parte alle camminate domenicali cui giungeva - costantemente e rigorosamente - partendo a piedi da casa propria, cui faceva ritorno sempre in completa autonomia, macinando altri chilometri di strada. Molto attiva nel volontariato, Gianna si spendeva per i propri conterranei di Fezzano con la riservatezza tipica delle persone perbene, aiutando nella preparazione dei principali eventi che caratterizzavano la vita del borgo, tra i quali spiccava la preparazione dei vestiti e della sfilata del Palio del Golfo. Una donna bionda, minuta, ma dotata di un carattere d’acciaio che era il suo biglietto da visita e che l’ha fatta apprezzare dai tanti amici che vorranno tributarle l’ultimo saluto alle 15.15 della giornata odierna, presso la Chiesa della sua adorata frazione fezzanese.

martedì 23 gennaio 2018

Alessandro Godani (SpeziaMarathon/Dlf): impresa in Namibia

Dopo aver già scritto diverse belle pagine di cronache sportive, Alessandro Godani, atleta spezzino tesserato per SpeziaMarathon/Dlf, ha deciso di stupirci ancora, concludendo la dodicesima edizione della Namibia Desert Marathon, svoltasi dal 3 al 10 dicembre scorsi, con uno strepitoso quarto posto assoluto. Non nuovo a queste trasferte eroiche, dopo la partecipazione alla Maratona del Circolo Polare Artico ed alla Cento Chilometri del Sahara, Godani si è ben districato nelle quattro impegnative tappe di questa massacrante competizione africana, condotta al limite della resistenza umana, con temperature oltre i quarantacinque gradi. Una preparazione mentale e fisica realmente meticolosa è stata alla base dell’impresa del nostro concittadino, che ha alternato il lavoro in qualità di socio della Cooperativa Mitilicoltori Spezzini di Santa Teresa ad estenuanti sedute in palestra a solllevare pesi al fine di ottimizzare il rapporto tra forza e resistenza, che si sono abbinate alla preparazione classica del maratoneta. Il panorama namibiano e l’esperienza di vita tra le dune e nel deserto, popolato da struzzi, giraffe ed orici, hanno ampiamente compensato le fatiche e gli allenamenti svolti da Godani, che ha gareggiato ammirando montagne di sabbia che hanno oltre trenta milioni di anni di vita, attraversando laghi pietrificati e letti di fiume prosciugati dall’aridità, giungendo al traguardo ai piedi del podio, preceduto solamente dallo scozzese Jordan Craig, dal romano Giampaolo Turrini e da Simone Giglietti, runner tesserato per l’Asd Atletica Cingoli. Nel complimentarmi con Alessandro per l’impresa compiuta, colgo anche l’occasione per ringraziare sentitamente l’ufficio stampa di SpeziaMarathon/Dlf per il resoconto di questa splendida pagina di sport, sperando di poterne scrivere altre nell’immediato futuro.

venerdì 19 gennaio 2018

Cortina-Dobbiaco: perché no?

Riceviamo ed inoltriamo una comunicazione proveniente dal Consiglio Direttivo di Speziamarathon/Dlf, che ha programmato una gita sociale per la prossima edizione della Cortina-Dobbiaco e, nell’intento di allargare la partecipazione al maggior numero possibile di appassionati, ha deciso di estendere la propria offerta anche a tutti coloro che, anche se non vestono i colori orange del sodalizio presieduto da Massimiliano Bianchi, abbiano intenzione di trascorrere un fine settimana all’insegna dello sport e del divertimento. La trasferta si basa sulla manifestazione podistica internazionale programmata per il weekend del 3 giugno: gli organizzatori stanno prenotando un pullman da cinquantatrè posti che, partendo nel primo pomeriggio del venerdì antecedente alla gara, recherà gli atleti e gli accompagnatori presso un hotel cortinese convenzionato che offrirà due pernottamenti in mezza pensione a condizioni economiche più che competitive. L’intero finesettimana sarà dedicato al divertimento ed alla corsa per tutti i gusti, poiché non tutti sono allenati a tal punto da completare la distanza di trenta chilometri che caratterizza la gara domenicale che rappresenta l’evento principale in programma: in tal senso, si può decidere di partecipare alla Kids’ Run o al Giro del Lago di Dobbiaco, manifestazioni non competitive calendarizzate per il giorno precedente all’evento principale. Gli organizzatori, nel segnalarci il sito www.cortina-dobbiacorun.it per tutte le informazioni sul weekend, ci chiedono di domandarvi di manifestare la vostra intenzione di partecipare alla trasferta in oggetto entro la fine di questo mese, contattando direttamente i dirigenti di SpeziaMarathon/Dlf o inviandomi una mail all’indirizzo di posta elettronica di Speziarunning, che metto a vostra disposizione per ogni vostra necessità.

venerdì 12 gennaio 2018

Nessuno se lo piglia

Gli ultimi giorni dell’anno appena conclusosi hanno complicato la querelle relativa alla gestione ed alle condizioni di accessibilità dello stadio “Montagna”. Per rientrare parzialmente dall’oneroso - ma giusto - canone di locazione pattuito tra i precedenti inquilini del Palazzo Civico spezzino ed i proprietari dell’area, l’attuale Amministrazione Comunale ha emanato una delibera che fissa il tariffario per i frequentatori dell’impianto: le regole predisposte nel documento in oggetto, datato 18 dicembre, prevedono un versamento pari a centotrenta euro annui per i tesserati Fidal ed a duecento euro per i non affiliati alla Federazione. Su queste cifre, si è immediatamente scatenato un bailamme di interventi, contestazioni e dibattiti, con la ferma presa di posizione di Andrea Costa - fin da subito apertamente contrario all’imposizione di tali somme, soprattutto per quanto riguarda le attività relative ai settori giovanili - pervicacemente controbattuta dal Presidente Provinciale Fidal Daniele Neri, che ha richiesto a gran voce lo stanziamento di fondi regionali per le società sportive allo stesso Costa, in qualità di Consigliere dell’Ente Locale ligure. In realtà, il nodo della contesa - indipendentemente dalle buone intenzioni e dall’operato del sempre attento Federico Leporati, che ha fin da subito offerto il servizio di pulizia e guardianaggio dell’impianto, nell’ambito di una sua destinazione d’uso riservata alla pratica dell’atletica leggera - rimane l’assenza di un gestore per quanto riguarda le attività più redditizie inerenti al parco sportivo: a questo proposito, il nuovo bando è previsto per il prossimo giugno, ma il rischio concreto è quello di non vedere alcuna manifestazione di interesse e, sostanzialmente, nessuna offerta in tal senso. Insomma, questo Montagna (riprendendo le parole di Massimo Guerra) non ha ancora assunto una precisa fisionomia: in attesa dell’organizzazione di importanti manifestazioni di atletica leggera e del conseguente ritorno economico, si prospetta un 2018 di transizione, con un calendario che prevede nel prossimo mese di maggio l’allestimento della seconda fase dei campionati nazionali allievi e, a luglio, la rassegna regionale assoluta, due grand prix, i meeting regionali open ed il Memorial Simonetti.

venerdì 5 gennaio 2018

Si inizia con una marcia

Scatta domani, con partenza alle ore nove dalla sede del Comitato Coordinamento Marce della Spezia e Lunigiana sita nel capoluogo provinciale in via dei Pioppi 4, il primo appuntamento del 2018 con il mondo delle manifestazioni podistiche non competitive, ovvero il “Corripegazzano/Memorial Piermanlio Bibiano”, giunto alla sua ventiquattresima edizione. Come di consueto, gli organizzatori hanno predisposto due percorsi con lunghezza variabile (sette chilometri per i meno allenati e dodici chilometri per gli atleti più ardimentosi) che si snoderanno sulle colline spezzine: un leitmotiv che verrà replicato per tutte le altre tappe del circuito, che non perde il suo smalto viste le oltre ottomila presenze registrate nel corso della stagione appena conclusasi. Il ventaglio di manifestazioni presentate dal Comitato, che toccherà nei prossimi dodici mesi tutto il comprensorio locale (si correrà da Framura ad Ortonovo, fino ad inoltrarsi nella Toscana, con le camminate previste nelle province di Massa, Prato e Lucca) mira a superare questa cifra: l’obiettivo dichiarato è l’allargamento della partecipazione alla massima estensione possibile, con il coinvolgimento di adulti, bambini, runners, marciatori, ciclisti e di chiunque voglia trascorrere una domenica mattina in compagnia, percorrendo strade, sentieri e scalinate per raggiungere luoghi insoliti con panorami strepitosi. Il tutto - è bene ricordarlo... - allestito in sicurezza, con ristori lungo il percorso ed un piccolo premio per tutti i partecipanti, nel rispetto delle norme e delle prescrizioni assicurative vigenti, senza dover presentare alcuna certificazione medica e con una tariffa di iscrizione minima, stabilita alla cifra di tre euro. Per tutte le informazioni necessarie sugli eventi in calendario, che l’efficientissima Presidentessa Elisa De Fraia mi ha gentilmente inoltrato al fine di pubblicarlo nella sezione appositamente riservata su questo blog, il Comitato ha predisposto una pagina Facebook denominata “Comitato Coordinamento Marce La Spezia e Lunigiana”, ricca di approfondimenti, idee, tracciati e notizie utili.