martedì 9 luglio 2013

Tris, poker, manita e settebello

In principio fu Serricciolo, poi sono arrivate in rapida successione le vittorie di Beverino, Nave, Fossola, Olivola, Podenzana e la Ciamptada Aullese di domenica scorsa: Khalid Gaout ha monopolizzato la prima metà del 2013 ed ha fatto man bassa di successi nelle prove del Corrilunigiana svoltesi in quest’ultimo mese. Ciò che impressiona, almeno per quanto mi riguarda, è la giovialità dell’atleta di Agadir, che ride e scherza fino a quando non si allinea alla partenza e non manca di salutarti anche durante la gara, se il percorso comprende un giro di boa che ci consenta di vederlo in faccia (perché, altrimenti, non ci resta che guardargli la schiena!): anche se la sconfitta non fa mai piacere, credo - e mi auguro - che i diretti avversari di Khalid non abbiano alcuna rimostranza nei confronti della sua superiorità. Adesso, per fortuna degli altri top runners, inizia il mese del riposo forzato per motivazioni religiose, dopodichè potremo vedere il portacolori dell’Asd Golfo dei Poeti alle prese con nuove sfide che non anticipiamo per meri motivi scaramantici. Se tutto andrà poi per il verso giusto, sarà difficile tenere Khalid lontano da quell’orbita semiprofessionale che, atleticamente parlando, gli compete e che gli auguro di raggiungere, anche perché – ne sono sicuro – i nuovi obiettivi non ne modificheranno la serenità caratteriale. Ma non precorriamo troppo i tempi, perché mi sa che ne riparleremo...

2 commenti:

  1. Boeing 777 - ARCIGNO KHALID....!

    RispondiElimina
  2. Veramente formidabile... "sette meraviglie" ! Mi dispiace che deve star fermo adesso.. al suo rientro avrà ancora più fame e saranno dolori pi tutti!!!!
    Complimenti ancora khalid!!

    RispondiElimina