giovedì 15 maggio 2014

Daniele Del Nista (Gp Parco Alpi Apuane) e Laura Pardini (Livorno Team Running) si impongono ad Aulla

Prestazione cronometrica stratosferica, almeno per quanto riguarda le gare organizzate nelle vicinanze del comprensorio spezzino, per Daniele Del Nista, che si è imposto nella terza edizione della “Corri per Aulla” stampando un risultato finale di trentuno minuti e trentaquattro secondi. Una media chilometrica inferiore ai tre minuti e dieci secondi per il portacolori del Gp Parco Alpi Apuane, che ha preceduto di quarantacinque secondi il vincitore del titolo tricolore Uisp Andrea Gesi (Pol. Castello Lari 1989) e di oltre un minuto Fabio Tronconi (Asd Team Marathon Bike), al quale è comunque andato il successo nel campionato nazionale Uisp nella propria categoria. Quarto posto per il migliore atleta tesserato per società sportive spezzine, l’immarcescibile Fausto Dotti (Atletica Arci Favaro), che ha conquistato il titolo nazionale tra gli over 45, ma bisogna sottolineare anche gli altri quattro scudetti portati nella nostra provincia dai vari vincitori nei singoli age-groups: Giancarlo Patierno (Polisportiva Madonnetta), Maria Luisa Spadoni (Atletica Arci Favaro), Rachele Angella e Sara Chiocca. Per queste due atlete c’è stata una soddisfazione doppia, avendo contribuito al successo di squadra dell’Asd Golfo dei Poeti, che ha trionfato nella classifica generale femminile, oltre ad aver ottimamente organizzato la manifestazione: a tal proposito, merita la giusta menzione anche la dominatrice della gara rosa Laura Pardini (Livorno Team Running), che ha preceduto Valentina Fruzza (Gs Lammari) e Laura Rao (Asd Doratletica). I podi conquistati dalle squadre spezzine nelle graduatorie generali e nelle varie classifiche per fasce d’età sono stati numerosissimi e mi sembra quantomeno giusto citare le altre compagini della nostra provincia che si sono ben piazzate, attraverso i propri atleti più rappresentativi: per questo motivo, va sottolineato il terzo posto, nella propia fascia d’età, di Mario Viola (Dlf La Spezia) ed il secondo piazzamento conquistato, tra gli over 55, da Vittorio Zavanella, tesserato per la Cambiaso Risso Team Running, ma eccezionalmente portacolori – in questa occasione – dell’Uisp La Spezia.

3 commenti:

  1. Essendo un campionato "AGONISTICO" Italiano UISP sarebbe stato bello che al termine della gara ci fossero stati i controlli anti Doping.
    Riccardo Cervi

    RispondiElimina
  2. Parole sante , manifestazioni di questo tipo devono avere di default il controllo a garanzia dei partecipanti affinché non vi siano dubbi. Con questo non voglio alimentare nessun dubbio , i protagonisti sono atleti di assoluto valore ma la mia filosofia di sport non mi fa temere nessun tipo di controllo.
    Saluti Luca Gritti

    RispondiElimina
  3. Davide D'Amanzo20 maggio 2014 10:54

    Parole da incorniciare, quelle dei due atleti che mi hanno preceduto... cercherò di tirare giù due righe sull'argomento. Per ora, grazie per avermi dato lo spunto...

    RispondiElimina