giovedì 4 novembre 2010

Domenica si corre (senza polemiche)

Domenica si corre, per le polemiche ci sarà tempo e luogo più adatto.
E' di scena, infatti, “Corri alla Spezia con le Forze Armate”, con distanze di 6,5 km per i competitivi e di km 5,7 per i non competitivi. L'organizzazione è di Marina Militare e Uisp e l’iscrizione è gratuita per tutti. La partenza, da piazza Europa, verrà data alle 10, al termine della cerimonia dell’alza bandiera. Il percorso (la piantina è disponibile presso l'Uisp) si snoderà nel centro storico con un suggestivo passaggio all’interno dell'Arsenale Militare (entrata Porta Principale e uscita Porta Ospedale) con l’arrivo finale nel Centro Sportivo della Marina Militare “A.Montagna”. Sarà garantito il trasporto borse dalla partenza all’arrivo e il servizio docce. Saranno premiati i primi 3 assoluti maschili e femminili. Premi speciali all’uomo e alla donna che transiteranno per primi al traguardo volante posto all’ingresso della Base Navale, e ai primi atleti militari all’arrivo. Premi anche ai primi 5 di ogni categoria con coppe e materiale tecnico. Premio di partecipazione ai primi 500 iscritti. La manifestazione è inserita nel programma degli eventi organizzati dalle istituzioni locali nell’ambito delle celebrazioni del 4 novembre (Festa delle Forze Armate e dell’Unità Nazionale) e del 150°anniversario dell’Unità d’Italia. L'organizzazione vuole inoltre promuovere le "Special Olympics" che il prossimo anno si disputeranno nella nostra città.

P.S. Nel dettaglio il percorso: partenza da Piazza Europa, Via Campanella, attraversamento Viale Italia, Largo Fiorino, Passeggiata Morin, attraversamento Viale Italia, Via Diaz, Viale Mazzini, Via XX settembre, Piazza Verdi, Via del Torretto, Piazzetta del Bastione, Piazza S. Agostino, Via Sforza, Via del Prione, Via F.lli Rosselli, Corso Cavour, Via Chiodo, Piazza Chiodo, attraversamento Viale Amendola, Ingresso Arsenale militare da porta principale, percorso interno Arsenale Militare, uscita da Porta Ospedale, Attraversamento Viale Fieschi, controviale Viale fieschi, Via dei pioppi, ingresso Stadio Montagna, arrivo non competitivi, percorso interno Montagna per i competitivi, arrivo pista atletica per i competitivi.

4 commenti:

  1. claudio calabresi5 novembre 2010 14:48

    A domenica.
    Sono stati affissi alcuni manifesti abusivi (portici via Chiodo,Piazza Ginocchio,etc.) da sedicente associazione per boicottare la corsa della Marina
    Non so chi siano anche se si sono firmati,non hanno di meglio da fare o non sanno come passare il tempo o spendere soldi.Mi piacerebbe saperne di piu'

    RispondiElimina
  2. Davide D'Amanzo6 novembre 2010 09:36

    Purtroppo si tratta di antimilitaristi che non perdono l'occasione per fare polemiche sterili (non si deve festeggiare il 4 novembre, siamo contro tutte le guerre, ecc.). Ieri c'è stato un sit-in davanti a teatro Civico dove si teneva il concerto della banda della Marina Militare, sempre con le solite motivazioni. Fermi restando i giudizi personali, speriamo che nessuno ci si sdrai davanti alla partenza!

    RispondiElimina
  3. vorrei aggiungere un'opinione: visto che siamo (ancora) in democrazia, trovo giustissimo che ognuno possa in ogni momento e in ogni forma (lecita) esprimere le proprie idee, anche se vanno a criticare un'istituzione(le Forze Armate)che sono componente essenziale di ogni paese democratico. Rispetto alla corsa con arrivo al montagna: auspico davvero che sia una ripartenza nei rapporti tra enti, società e marina nella gestione del campo, nell'ottica di una apertura dell'impianto agli atleti dalla mattina alla sera, e di una sua minima riqualificazione...ho sentito e letto negli ultimi giorni tante belle parole, spero davvero che non rimangano tali. A domani!
    massimo guerra

    RispondiElimina
  4. Considerando che le iscrizioni erano gratuite, è stata una bella manifestazione: partenza sotto gli occhi di tutti, chilometri segnati (anche se alcuni erano forse posti qualche metro più indietro, come il 2° e il 4°), servizio di trasporto borse, interruzione del traffico dove necessario...
    Però una piccola osservazione: le autorità (militari e civili) avrebbero dovuto seguire l'intera premiazione, piuttosto che dileguarsi dopo che erano stati premiati i primi tre assoluti maschili e femminili: e gli altri atleti, chi erano, per non meritare la loro presenza? e i bambini della corsa campestre? quale onore per dei piccoli corridori sapere di essere visti dagli uomini in divisa, ma ciò non è successo. Peccato, anche perché la partenza delle autorità - oltre che la pioggia in arrivo - ha convinto maggiormente il pubblico che si poteva iniziare ad andare, senza aspettare le premiazioni delle ultime categorie (ammetto che anch'io, più per fame che per altro, me ne sono andato via già con le premiazioni della categoria B).
    Aggiungo che anche due militari di mia conoscenza sono rimasti un po' male in merito al dileguamento dei loro rappresentanti

    RispondiElimina